Primarie Pd, il travaglio dei renziani – LE LISTE

LAMEZIA TERME La quadra viene trovata sul gong finale, al termine di una giornata a dir poco convulsa. E al chiuso di una stanza, nella sede regionale del Pd. Presenti:…

LAMEZIA TERME La quadra viene trovata sul gong finale, al termine di una giornata a dir poco convulsa. E al chiuso di una stanza, nella sede regionale del Pd. Presenti: Ernesto Magorno, Enzo InsardàLuigi GuglielmelliNicola Adamo e Mario Valente. Già, perché paradossalmente è proprio il corpaccione renziano – che in Calabria comprende pure gli autonomisti vicini a Mario Oliverio – a registrare i maggiori travagli nella compilazione delle liste (che hanno provocato alcuni ritardi) in vista delle primarie di domenica 30 aprile.
La notizia è che alla fine prevale una linea tutto sommato di compromesso: un capolista va alla corrente dei renziani della prima ora (Gino Murgi, segretario della federazione provinciale di Crotone di area franceschiniana) a Catanzaro-Crotone, tre agli oliveriani: Carmine Quercia (esponente dei Giovani democratici, vicino al consigliere regionale Giuseppe Aieta) in quello di Cosenza e Provincia, Luigi Guglielmelli in quello Cosenza area urbana e Giuseppe Gullì a Reggio-Vibo. Potrebbe apparire una fatto scontato e invece non lo è. Perché, come detto, l’accordo tra le due principali correnti che sostengono Matteo Renzi arriva solo poco istanti della scadenza dei termini per la presentazione delle liste. E già non mancano i mugugni. Come quelli avanzati da esponenti dell mozione Orlando, poco convinti della linearità di candidare come capolista a Cosenza Guglielmelli, che oltre a essere segretario provinciale del partito è anche il presidente della commissione di garanzia. Paradossalmente la scelta del Nazareno di vietare la presentazione di più sigle a sostegno della candidatura dell’ex premier ha complicato, e non poco, i progetti del suo Oliverio-Adamo.
Raccontano che addirittura nelle ultime ore, dopo che la decisione impartita da Lorenzo Guerini era stata ufficialmente comunicata ai diretti interessati, ci sia stato un estremo tentativo da parte del governatore – di ritorno dal Vinitaly di Verona – e del suo nuovo braccio destro (e sinistro) Adamo, di convincere l’ex vicesegretario a concedere una deroga alla Calabria, favorendo la presentazione di un’altra lista, parallela a quella dei renziani doc. Nel lunghissimo braccio di ferro ingaggiato nel variegato fronte renziano, escono sconfitti i presidenti delle Province di Catanzaro e Cosenza (rispettivamente Enzo Bruno e Franco Iacucci) che nutrivano ambizioni da capilista. Il veto del fronte Adamo-Oliverio è stato irremovibile e così ai vari Magorno, Battaglia e Oliverio (Nico) non è rimasto altro che subire scelte diverse per evitare di provocare ulteriori lacerazioni.

VENTISETTE SEGGI DA CONQUISTARE I seggi in palio per l’assemblea nazionale sono 27, così distribuiti: 4 Cosenza e area urbana; 7 Cosenza e provincia; 7 Catanzaro-Crotone; 9 Reggio-Vibo. Tra i seguaci del leader fiorentino circola già una proiezione calcolata incrociando l’esito del voto tra gli iscritti e la partecipazione alle ultime primarie per la scelta del segretario nazionale: in base a questi calcoli, il fronte che mette sostiene l’ex segretario dovrebbe/potrebbe raccogliere tra 18 e 20 seggi. Il resto dovrebbe andare ai candidati in campo per Andrea Orlando e Michele Emiliano.

2017-04-10-PHOTO-00000040

(I rappresentanti della mozione Emiliano consegnano le liste nella sede del Pd calabrese)

LA SFILATA DEI CANDIDATI Nella sede del Pd calabrese, per tutta la giornata di lunedì, è stata una lunga giornata di andirivieni. I primi a consegnare le liste complete, attorno alle 15, sono stati Carlo Guccione e Giuseppe Terranova, rappresentanti della mozione Orlando. A seguire, le liste dei candidati a sostegno della candidatura di Michele Emiliano. Su questo versante, poche le sorprese rispetto alle indiscrezioni della vigilia: a Cosenza i capilista saranno Giovanni Manoccio e Marco Ambrogio, due renziani rimasti delusi per la linea assunta in Calabria dal segretario Ernesto Magorno. Nel collegio Catanzaro-Crotone la lista sarà guidata dall’ex segretario dei Gd pitagorici Manlio Caiazza. Si punta sull’esperienza, invece, in riva allo Stretto, dove il capolista sarà Pino Gentile, ex dirigente del Pdm di Agazio Loiero ed ex presidente del Consorzio di sviluppo industriale. Tra gli orlandiani spiccano le candidature come capilista di Enzo Damiano (segretario del circolo tematico decisivo per la vittoria degli anti-Renzi a Cosenza) e dell’ex presidente della Provincia di Reggio Pino Morabito. A Catanzaro, invece, a guidare il fronte che appoggia il Guardasigilli è Fabio Guerriero, fino a poco tempo fa annoverato tra gli esponenti di punta della corrente boschiana calabrese. Tra i renziani, invece, nel collegio della Calabria centrale posti di primo piano per la sindaca di Decollatura Anna Maria Cardamone e per il dirigente del Pd catanzarese Pasqualino Mancuso. Nel collegio di Cosenza centro, al secondo posto, c’è Bianca Rende, consigliera comunale a Palazzo dei Bruzi e vicina all’area guidata dalla deputata iper-renziana Stefania Covello. Nell’area Reggio-Vibo, invece, il capolista sarà Giuseppe Gullì, candidato espressione della corrente del capogruppo dem alla Regione Sebi Romeo.

Antonio Ricchio
a.ricchio@corrierecal.it

MOZIONE EMILIANO

Collegio Cosenza Provincia
Giovanni Manoccio
Maria Barbara Scorza
Francesco Crescente
Caterina Tacconi
Emanuele Petrone
Carmela Acquaviva
Carmine Cosenza

Collegio Cosenza-area urbana
Marco Ambrogio
Denise Mongelli
Domenico Mancuso
Marika Colonna

Collegio Catanzaro-Crotone 
Manlio Caiazza
Anna Melillo
Marco Levato
Valentina Ferragina
Roberto Spanò
Federica Cassano
Italo Reale

Collegio Reggio-Vibo
Giuseppe Gentile
Giulia Costantino
Salvatore Pedullà
Maria Fotia
Pasquale Zagari
Federica Gaudioso
Francesco Saccà
Luisa Ferraro
Giovanni Puddu

MOZIONE ORLANDO 

Collegio Cosenza e Provincia
Giovanni Battista Genova
Angelina Giordano
Carmine Zaccaro
Maria Maradei
Mario Mimmo Le Rove
Nicoletta Pittelli
Francesco Antonio Scaglione

Collegio Cosenza Area urbana
Vincenzo (Enzo) Damiano 
Francesca Reda
Luca Sturino
Tania Litrenta

Collegio Catanzaro-Crotone
Fabio Guerriero
Antonella Franco
Salvatore Cosentino
Monique Famularo
Santo Bubbo
Roberta Giuditta
Rodolfo Iozzo

Collegio Reggio-Vibo
Giuseppe Morabito
Annalisa Crupi
Demetrio Crucitti
Caterina Rossi
Antonino Morfea
Antonina Scaramozzino
Giuseppe Macino
Maria Grazia Malara
Riccardo Modafferi

MOZIONE RENZI

Collegio Cosenza e Provincia
Carmine Quercia
Anna Di Cianni
Roberto Rizzuto
Rocco Era
Fabrizio Ferrante
Cateria Agazio
Alberto Settembre

Collegio Cosenza Area Urbana
Luigi Guglielmelli
Bianca Rende
Raffaele Pane
Daniela Provenzano

Collegio Catanzaro-Crotone
Gino Murgi
Anna Maria Cardamone
Pasqualino Mancuso
Stella Adamo
Arturo Pantisano
Debora Chirico
Paolo Condito

Collegio Reggio-Vibo
Giuseppe (Peppe) Gullì
Paola Carbone
Enzo Insardà
Chiara Mirabello
Marco Schirripa
Carmela Seva
Carmelo Basico
Michela Chindamo
Domenico Barreca







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto