Oliverio bacchetta i gestori delle aree di servizio: «Più decoro sulla A2»

  CATANZARO Ha chiesto uno sforzo in più per ripristinare un maggiore decoro delle aree di servizio lungo la rinnovata autostrada A2 del Mediterraneo il presidente della Regione Calabria, Mario…

 

CATANZARO Ha chiesto uno sforzo in più per ripristinare un maggiore decoro delle aree di servizio lungo la rinnovata autostrada A2 del Mediterraneo il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, nel corso dell’incontro con i responsabili di Anas e delle imprese petrolifere concessionarie, in particolare per il prossimo periodo estivo. «Le aree di servizio rappresentano il primo biglietto da visita della Calabria per tutti i turisti in visita nella nostra regione» ha dichiarato il governatore di fronte al responsabile dell’area Calabria Anas, Giuseppe Ferrara, Gianfranco Grottesi di Eni e Francesco Tolisano di Q8. Nel tratto calabrese dell’A2 sono 15 le aree di servizio interessate. Durante la riunione si e’ discusso nello specifico di un piano immediatamente operativo da realizzare in collaborazione con i gestori e i concessionari per migliorare la qualità dei servizi, in particolare di quelli igienici. L’occasione è stata utile per fare anche il punto sulle nuove procedure che Anas ha messo in campo attraverso specifici bandi di gara per l’affidamento delle aree di servizio, a distanza di 15 anni dalla scadenza delle precedenti concessioni. Oliverio ha invitato, inoltre, l’Anas ha intensificare i controlli ed ha chiesto che si lavori per una ristrutturazione radicale degli impianti, di occupare il 100% degli spazi destinati alle vendite di prodotti locali, incalzando le società ad «accorciare i tempi per rendere a norma, anche del decoro, tutti gli impianti». «Tempo 15 giorni – ha concluso – altrimenti predisporremo tutti gli atti necessari per l’immediata chiusura delle aree di servizio».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto