Calabria assediata dagli incendi, ma mancano uomini e mezzi

CATANZARO La Calabria brucia, ma della convenzione Aib (antincendi boschivi) non c’è traccia. È questa la preoccupata e preoccupante denuncia di tutti i sindacati dei vigili del fuoco che tuonano «i…

CATANZARO La Calabria brucia, ma della convenzione Aib (antincendi boschivi) non c’è traccia. È questa la preoccupata e preoccupante denuncia di tutti i sindacati dei vigili del fuoco che tuonano «i burocrati, chiusi al fresco dei propri uffici rigorosamente climatizzati, sono impegnati in calcoli ragionieristici, sicuramente necessari ma che probabilmente andavano fatti molto tempo prima. Un copione ormai consolidato, che ogni anno si ripete e che vede, ancora una volta, i Vigili del Fuoco lasciati soli a fronteggiare, nonostante le gravi carenze di organico, quella che ormai è diventata una vera emergenza incendiincendi». Per i sindacati, mancano uomini e risorse per affrontare in maniera adeguata gli incendi che come ogni anno flagellano la regione e «se fino ad oggi il peggio è stato scongiurato, lo si deve solo alla grande capacità operative dei Vigili del Fuoco che, con grandissima abnegazione e professionalità, stanno affrontando questo drammatico inizio di stagione, con le poche squadre disponibili, coordinati dalle Sale Operative Provinciali dove due soli operatori per turno, devono gestire le centinaia di richieste di soccorso che giorno e notte arrivano sulle oramai intasatissime linee telefoniche 115». Qualcosa – spiegano le sigle sindacali dei pompieri – è stato fatto, ma non abbastanza. «Pur apprezzando lo sforzo messo in campo dalla regione Calabria per incrementare le risorse per la campagna AIB» per i sindacati «si sarebbe dovuto programmare una campagna AIB con maggiori risorse, purtroppo ancora insufficienti considerate le esigenze del territorio, in modo da poter attivare  più squadre straordinarie già dal mese di giugno invece di tirare a campare fino ad agosto sulla pelle dei cittadini e degli stessi vigili del fuoco o di quei pochi operatori antincendio regionali. Con l’auspicio che nulla di grave accada mentre le poche squadre sono tutte fuori a gestire lo spegnimento degli incendi».

 





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto