Tragedia a Lamezia, il Comune proclama il lutto cittadino

La decisione del commissario straordinario Alecci. I funerali di Stefania Signore e del figlio Cristian si celebreranno domani a Gizzeria. Intanto si continua a cercare il piccolo Nicolò

LAMEZIA TERME Il commissario straordinario del Comune di Lamezia Terme, Francesco Alecci, ha proclamato per la giornata di domani il lutto cittadino, in concomitanza con i funerali di Stefania Signore e del figlio Cristian, di 7 anni, travolti e uccisi il 4 ottobre scorso da un’onda d’acqua e fango nella frazione di San Pietro Lametino mentre erano a bordo dell’auto della donna. I funerali si svolgeranno a Gizzeria (Cz), alle ore 15,30. Il commissario ha invitato tutta la popolazione ad aderire, sospendendo ogni attività per dimostrare la solidarietà della città alla famiglia delle vittime. Continuano, intanto, le ricerche del corpo dell’altro figlio di Stefania Signore, Nicolò, di appena due anni, che era con lei e con il fratellino al momento del disastro. Sul posto i vigili del fuoco ordinari e specialisti di mezzi movimento terra si alternano giorno e notte senza sosta. Verifiche durante le ore diurne effettuate dal nucleo Sapr (Sistemi aeromobili a pilotaggio remoto) che controlla, attraverso l’utilizzo di droni, ogni zona ove i normali mezzi di soccorso possono trovare impedimenti o limitazioni. Ricerche in corso anche con ausilio di sistemi georadar a cura del personale altamente specializzato del Cnr.
Su quanto accaduto la sera del 4 ottobre, indaga la Procura della Repubblica di Lamezia Terme che ha aperto un’inchiesta a carico di ignoti.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto