Traffico di droga nel Lametino, 9 condanne e 4 assoluzioni

Il processo in abbreviato è scaturito dall’operazione “Miseria e Nobiltà” condotta dal G.i.c.o. di Catanzaro nel 2012

ROMA Nove condanne e quattro assoluzioni nel processo con rito abbreviato che si è tenuto a Roma, nato dall’indagine “Miseria e Nobiltà” della Dda di Catanzaro. Il gup di Roma Maria Paola Momaselli ha condannato Luigi Silvestro Criolesi Esposito a 1 anno, 2 mesi e 4000 euro di multa; Donatello De Marco a 6 anni, 8 mesi e 30mila euro di multa; Bledar Begaj a 4 anni e 18mila euro di reclusione; Angelo Molinaro a 3 anni e 14mila euro di multa; Gianluca Molinaro a 4 anni, 8 mesi e 20mila euro di multa; Antonio Romeo a 5 anni, 10 mesi e 24mila euro di multa; Rocco Barbaro, 5 anni, 4 mesi e 24mila euro di multa; Alessandro Mazzei, 5 anni, 4 mesi e 20mila euro di multa; Giuseppe Sesto Ferreri, 4 anni e 20mila di multa. Assolti Emanuele Iannazzo, appartenente all’omonima cosca di Lamezia Terme, Concetto Trovato, Maurizio Belville e Gentian Lika. L’operazione antidroga “Miseria e Nobiltà” risale al 2012, condotta dal G.i.c.o. del Nucleo di polizia tributaria di Catanzaro, contro un’organizzazione criminale operante nel comprensorio lametino e dedita al traffico di sostanze stupefacenti.

ale. tru.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto