Catanzaro, una ”Stella” per il Tchaikovsky

Al Conservatorio una “casa” di prestigio nel cuore della città. La Provincia concede in comodato d’uso gratuito all’Istituto superiore di studi musicali “Tchaikovsky” lo storico edificio, in pieno centro del capoluogo

CATANZARO Per il Conservatorio di Catanzaro una “casa di pregio e di prestigio”, nel cuore della città. Il Consiglio provinciale oggi ha approvato la concessione in comodato d’uso gratuito di uno storico edificio di proprietà dell’ente, l’ex scuola “Stella”, all’Istituto superiore di studi musicali “Tchaikovsky” diretto dal maestro Filippo Arlia. Si tratta di un luogo che richiama molte suggestioni culturali e storiche: l’edificio infatti era parte dell’ex-complesso conventuale legato alla chiesa di San Nicola Coracitano comunemente detta della “Stella”, situato nel centro di Catanzaro. Un luogo davvero ideale per ospitare il Conservatorio e per rafforzare quell’”invasione di musica” con cui da mesi Arlia e il “Tchaikovsky” stanno inondando il capoluogo, grazie alla sinergia con la fondazione Politeama guidata da Gianvito Casadonte e con istituzioni locali, a partire dal Comune e dalla Provincia guidati da Sergio Abramo. Secondo quanto previsto dalla delibera varata dal Consiglio provinciale, all’interno della “Stella” «una volta ultimati i lavori di ristrutturazione edile a cura e a spese dell’Istituto, saranno realizzati idonei spazi per l’esposizione di strumenti musicali di particolare pregio ed al tempo stesso collocarvi le proprie attività volte alla ricerca artistica basata sulla formazione culturale, sociale e professionale con svolgimento di corsi di formazione musicale di base, programmazione e realizzazione di servizi didattici sempre attinenti alla cultura musicale».
Infine, il Consiglio provinciale di Catanzaro ha anche dato via libera anche all’inserimento del Liceo classico Europeo nell’offerta formativa del prossimo Piano di dimensionamento scolastico 2019-2020, «stante la valenza – si legge nella delibera – di un progetto di matrice internazionale già da tempo attivato in numerose scuole e in grado di potenziare e qualificare ulteriormente l’offerta formativa del territorio e di contribuire alla formazione europea delle giovani generazioni».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto