Belcastro, il Tar sospende il commissiariamento

Il Tribunale amministrativo regionale ha accolto il ricorso del Comune. Il Consiglio comunale era stato sciolto per la mancata approvazione del Bilancio

BELCASTRO Il Tar Calabria ha sospeso il commissariamento del Comune di Belcastro, rappresentato e difeso dall’avvocato Giuseppe Pitaro. La decisione è stata adottata dal presidente del Tribunale amministrativo regionale Nicola Durante che ha così accolto il ricorso presentato dal legale rappresentante del comune catanzarese contro appunto il commissariamento dell’ente disposto dalla Prefettura di Catanzaro.
Era stato appunto il Palazzo del Governo del capoluogo a procedere alla sospensione del Consiglio comunale a seguito della mancata approvazione del bilancio e a nominare come commissario straordinario per la temporanea gestione del Comune il dottor Antonio Calenda.
Un commissariamento che ora viene ribaltato dalla decisione del Tar Calabria che ha annullato il decreto del ministero dell’Interno dello scorso 1 luglio e notificato al Comune il 22 e conseguentemente ha sospeso il decreto prefettizio del 14 agosto scorso con il quale si era provveduto a commissariare il Comune.
Il Tar discuterà nel merito la vicenda in trattazione collegiale il prossimo 11 settembre 2019 anche se il provvedimento di sospensione diviene immediatamente esecutivo.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto