Politeama di Catanzaro, al via la nuova stagione – VIDEO

Presentato il cartellone 2018-19 del teatro del capoluogo calabrese: 18 eventi, anche la sezione “Musica & Cinema”. Abramo “richiama” la Regione: sostenere di più le strutture delle città capoluogo – SCARICA IL PROGRAMMA

CATANZARO Due opere liriche, un’intera sezione dedicata al binomio “musica e cinema”, e poi grandi attori e grandi registi ma anche attenzione alle eccellenze e ai talenti calabresi e al mondo dei diversamente abili. È già grande l’attesa per la partenza della stagione artistica 2018-2019 del Teatro Politeama-Mario Foglietti di Catanzaro. Il cartellone, ricco di ben 18 eventi che si snoderanno per oltre sei mesi, è stato presentato oggi, in una conferenza stampa, dal sovrintendente del Politeama, Gianvito Casadonte, dal direttore generale della Fondazione, Aldo Costa, e dal sindaco del capoluogo calabrese, Sergio Abramo.

IL CARTELLONE DEL POLITEAMA La serata inaugurale, che sarà dedicata all’imprenditore Giovanni Colosimo, “mecenate” della cultura di Catanzaro scomparso poco tempo fa, sarà il 21 ottobre, con il “Don Giovanni” di Mozart, una produzione della Fondazione Politeama, con l’Orchestra Filarmonica della Calabria e la direzione di Filippo Arlia, giovane talento calabrese: l’incasso della serata sarà devoluto in beneficenza. Il 10 novembre andrà in scena “Up & Down” con Paolo Ruffini e gli attori della Compagnia Mayor Von Frinzius, uno spettacolo che, per la prima volta, coinvolgerà anche attori diversamente abili, il 17 novembre sarà la volta di Alessandro Benvenuti e Stefano Fresi in “Don Chischi@otte”. Particolarmente suggestivo sarà lo spettacolo in programma il 28 novembre, quando sul placo del Politeama sii esibiranno Massimo Lopez e Tullio Solenghi in “Massimo Lopez e Tullio Solenghi Show”. Il 2 dicembre appuntamento con il concerto dell’Orchestra Filarmonica della Calabria con la direzione di Markus Bosch e Pasquale Iannone al pianoforte, il 9 dicembre “Lo schiaccianoci” di Tchaikovsky con il corpo di ballo di Saint Peterburg”, il 21 dicembre “Il Padre” con Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere. La programmazione prosegue nel 2019 con Teresa Mannino in “Sento la terra girare” il 4 gennaio, il 18 gennaio con Stefano Accorsi con “Giocando con Orlando. Assolo”, il 17 febbraio con il Balletto di Milano in “Romeo e Giulietta”. E ancora, il 23 marzo Dario Ballardini porterà in scena a Catanzaro “Da Balla a Dalla”, il 5 aprile toccherà a “Millevoci tonight show” per la regia di Gigi Proietti con Francesco Cicchella, il 12 aprile “Non si uccidono così anche i cavalli” con Giuseppe Zeno e Sara Valerio e infine, il 4 maggio, gran finale con un’altra produzione Fondazione Politeama, “Madame Butterfly” di Puccini, con l’Orchestra Filarmonica della Calabria e la direzione musicale di Filippo Arlia. Novità assoluta poi sarà la sezione “Musica & Cinema”-“Catanzaro, i luoghi ritrovati”: si parte il 4 dicembre con “Flashdance il musical” per la regia di Chiara Noschese, si prosegue il 24 gennaio con la commedia musicale “La famiglia Addams” con Gabriele Cirilli e Jaqueline Ferry e la regia di Claudio Insegno, poi il 7 febbraio “Churchill” con Giuseppe Battiston per la regia di Paola Rota e infine il 28 febbraio Claudia Gerini e Solis String Quartet in “Qualche estate fa: via, poesia e musica di Franco Califano”.

LA CONFERENZA STAMPA Nella conferenza stampa, Casadonte ha illustrato i dettagli di questa nuova stagione del Teatro Politeama di Catanzaro affermando che «stiamo avviando sempre più una collaborazione con altri grandi strutture italiane, in modo da offrire una qualità sempre più alta». Il direttore generale del Politeama, Costa, ha evidenziato gli sforzi che la Fondazione affronta ogni anno, lamentando «una certa disattenzione da parte di molti attori della realtà catanzarese, in particolare dell’Università». Il sindaco Abramo ha parlato di «cartellone di grande spessore, ormai consolidato, grazie agli sforzi di Casadonte, del dg Costa e dell’intero management della Fondazione. Rispetto agli ultimi anni presentiamo in anticipo la stagione anche perché alcuni problemi economici li abbiamo risolti in anticipo. Una novità particolare, oltre al numero e alla qualità degli spettacoli, è il fatto che chiudiamo un accordo con il Conservatorio Tchaikovsky, un accordo importante perché – ha proseguito Abramo – possiamo arrivare a creare l’orchestra stabile del Politeama. In generale, questa nuova stagione conferma il ruolo centrale che Catanzaro si è ritagliato nel panorama regionale sul piano culturale”. Su questo aspetto hanno insistito anche il presidente del Consiglio comunale, Marco Polimeni, e il vicesindaco con delega alla Cultura, Ivan Cardone, che ha ricordato di “aver elaborato, anche su input del sindaco Abramo, un report sulle attività culturali ha patrocinato in un anno, ben 31, a conferma dei nostri sforzi in questa direzione».

«LA REGIONE SOSTENGA I TEATRI» Ma l’incontro con i giornalisti è stata anche l’occasione per ampliare lo sguardo, e Abramo non ha mancato di lanciare una “frecciata” a livello «Se si guardano i budget degli altri teatri d’Italia – ha sostenuto il sindaco – c’e’ da rabbrividire, perché si trovano cifre enormi rispetto a quello che noi spendiamo a Catanzaro con il Politeama, facendo veri e propri miracoli. Per questo chiediamo un sostegno. Mi meraviglia che si prepari una legge regionale sul settore senza tenere conto che le tre città capoluogo di provincia, Catanzaro ma anche Cosenza e Reggio Calabria, hanno tre strutture che costano solo per mantenerle. Credo che si dovrebbe fare un provvedimento particolare, un contributo particolare solo per i tre teatri in modo da sostenerli, perché – ha concluso Abramo – la cultura serve per far crescere le città e dare spazio alla passione di tante persone». (cant. a.)

>>> IL PROGRAMMA COMPLETO





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto