Catanzaro, nasce il servizio di procreazione assistita

Specialisti e strumentazione d’avanguardia all’ospedale Pugliese. Il centro sarà inaugurato il prossimo 31 ottobre

CATANZARO Sarà inaugurato mercoledì 31 ottobre, all’interno del Presidio ospedaliero “Pugliese” di Catanzaro, il servizio di Procreazione medicalmente assistita (Pma), prima struttura del genere in Calabria. E’ quanto riferisce un comunicato della Direzione generale dell’Azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio.
«A breve i cittadini calabresi – è detto nel comunicato – potranno così disporre di un Centro pubblico per la gestione delle problematiche relative all’infertilità di coppia, in grado di garantire visite ambulatoriali, procedure diagnostiche, consulti e trattamenti specialistici. Il Servizio, primo in Calabria, vanta una strumentazione d’avanguardia, un ampio laboratorio, una sala operatoria dedicata, una locale per il congelamento dei gameti e degli embrioni, ampi spazi ambulatoriali per i consulti e le visite alle coppie. Sarà anche possibile offrire alle donne ed agli uomini della regione affetti da patologie tumorali che potrebbero determinare rischio per la fertilità futura, il congelamento gratuito delle uova e degli spermatozoi, dopo accurato counseling multidisciplinare tra ginecologi e oncologi».
«Il Servizio è dotato di un software avanzato – riporta ancora il comunicato – per la gestione dei dati e delle procedure che consente di gestire un significativo numero di preziose informazioni cliniche, minimizzando i rischi legati al trattamento di dati sensibili e garantendo alle coppie un percorso standardizzato e tecnologicamente protetto, anche con l’obiettivo di non incorrere in errori quali lo scambio di provette o di embrioni. La presenza di personale dedicato, medici e biologi, specializzato nel trattamento dell’infertilità, consentirà di gestire, in forma personalizzata, ogni coppia che si rivolgerà al Centro, dove saranno individuati il corretto iter diagnostico e terapeutico e dove sarà possibile, in caso di necessità, fruire di interventi chirurgici mininvasivi grazie alla disponibilità di strumentazione e competenze sia in ambito laparoscopico che isteroscopico. Prossimamente il Servizio si doterà anche delle strumentazioni necessarie allo svolgimento della diagnosi e dello screening pre-impianto di malattie genetiche note o di patologie cromosomiche sporadiche».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto