Money Gate, l’8 maggio l’udienza preliminare per Cosentino

PALMI È prevista per l’8 maggio prossimo al Tribunale di Palmi l’udienza preliminare per il processo Money Gate, che vede tra gli imputati l’ex presidente del Catanzaro Calcio Giuseppe Cosentino,…

PALMI È prevista per l’8 maggio prossimo al Tribunale di Palmi l’udienza preliminare per il processo Money Gate, che vede tra gli imputati l’ex presidente del Catanzaro Calcio Giuseppe Cosentino, manager di Gicos.
Gli imputati, assieme a Cosentino, sono: la figlia Ambra, Francesca Muscatelli, Marino Carrabetta, Mariella Viglianisi, Marco Pecora, Gessica Trimarchi, Carmela Alì Santoro, Giancarlo Codoni e Antonio Repaci.
L’accusa, per l’ex patron dei giallorossi, è quella di essersi avvalso, come legale rappresentante della Gicos, «di sistemi collaudati per realizzare reati di natura fiscale (utilizzazione di fatture per operazioni inesistenti, frode fiscale e altro) e appropriarsi indebitamente, in danno della compagine societaria e dei creditori della Gicos, di ingentissime somme di denaro – ammontanti a circa 8 milioni di euro – accumulate» attraverso una serie di meccanismi finanziari. Ad esempio, «versamenti e depositi di denaro contante derivante da vendite “in nero” e da utilizzazione di fatture per operazioni inesistenti in conti correnti svizzeri o di altre nazioni, somme che dopo essere state detenute in Svizzera tramite società fiduciarie, erano fatte rientrare in larga parte in Italia su conti correnti intestati alla società Sirefid riconducibile a Cosentino, tramite lo strumento dello scudo fiscale».
Il collegio difensivo è formato dagli avvocati Domenico Infantino, Giovanni Girelli, Sabrina Rondinelli, Ettore Tigani, Carlo Morace, Antonio Manfrida, Giuseppe Milicia, Giammarco Brenelli, Federico Rimboldi, Armando Veneto e Salvatore Staiano.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto