A Falerna la prima Giornata Ecologica: ripulito il borgo di Castiglione Marittimo

Oltre cinquanta persone si sono ritrovate per rendere nuovamente accessibili tutte le zone del borgo. Il nuovo sindaco Menniti: «Non abbiamo fatto nulla di straordinario, semplicemente il popolo ha accolto la nostra richiesta di aiuto»

FALERNA Guanti da lavoro, sacchi dell’immondizia e ramazza. Ma anche tanto entusiasmo e la volontà di cambiare le cose. È così che tanti falernesi, di buon mattino, sono scesi in strada per ripulire ma soprattutto per riprendersi la propria città. La prima Giornata Ecologica, fortemente voluta dal neo sindaco di Falerna Daniele Menniti e organizzata dal movimento civico “Fermare il declino”, è andata in scena nella mattina di sabato nell’antico borgo di Castiglione Marittimo, una delle zone più affascinanti ma soprattutto il quartiere che più di tutti aveva risentito dell’incuria e del degrado degli ultimi anni. «Molte scalinate erano inaccessibili a causa della fitta vegetazione», hanno raccontato alcuni dei volontari che hanno partecipato all’iniziativa. A ritrovarsi in Piazza Annunziata, nella mattinata di sabato 8 giugno, una cinquantina di persone. Tra di loro, abbandonata per qualche ora la fascia di primo cittadino, anche Daniele Menniti insieme alla sua squadra di consiglieri e assessori, freschi di nomina. «Uno degli obiettivi di queste giornate è innanzitutto quello di tenere pulito le nostre strade e i nostri luoghi – hanno spiegato alcuni dei componenti di “Fermiamo il declino” – ma vogliamo puntare anche e soprattutto alla sensibilizzazione della popolazione, in particolare dei giovani». Il sindaco Menniti, da sempre sensibile alle tematiche ambientali e che tra i primi punti del suo programma aveva inserito iniziative come quelle di sabato mattina chiamando a raccolta i cittadini, si affida invece ad una delle frasi più celebri di John Fitzgerald Kennedy: “Non chiedetevi cosa può fare il vostro paese per voi. Chiedetevi che cosa potete fare voi per il vostro paese”. «Ecco – ha detto Menniti – molti giovani questa mattina hanno dato la giusta risposta sapendo cosa potevano dare per il loro paese senza aspettare che qualcun altro operasse per loro». «Noi non abbiamo fatto nulla di straordinario – ha concluso il sindaco – ci siamo limitati a chiedere aiuto al popolo e il popolo ha risposto. E si sa, il popolo unito è una potenza e non sarà mai vinto». Il prossimo appuntamento è fissato per domenica 16 giugno. Questa volta toccherà al luogo turistico per eccellenza: Falerna Marina e la sua spiaggia.

 







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto