La Cina guarda agli studi della “Magna Graecia” sulle malattie del fegato

La rivista “New China” dedica un articolo al lavoro scientifico del team del professore Abenavoli. «Stiamo già lavorando per avviare collaborazioni»

CATANZARO La rivista “China news”, dedica un ampio articolo (in cinese) alle malattie del fegato, riportando un’intervista del professore Ludovico Abenavoli dell’Università Magna Grecia e citando i lavori scientifici prodotti dal gruppo di ricerca che Abenavoli coordina. Senza dubbio è qualcosa di particolarmente importante per la Calabria e per l’Università di Catanzaro.
Cosa ha colpito i cinesi tanto da richiamare gli studi calabresi in una loro rivista? «Il fatto che nei nostri studi sia stato descritto un trattamento improntato sul cambiamento degli stili di vita e fitorerapici – spiega Abenavoli –, ha suscitato interesse nell’opinione pubblica cinese. La Cina è paese in forte espansione economica e demografica, ma è ancora legata alla medicina tradizionale ed in particolare all’uso delle piante, per il trattamento di numerose patologie».
Il docente aggiunge che, «per il futuro, è auspicabile la realizzazione di una collaborazione scientifica tra noi ed enti di ricerca cinesi. Stiamo già lavorando in tal senso». E racconta di aver partecipato anche «a un convegno scientifico nell’ambito del festival dei Due Mondi a Spoleto. In tale occasione ho relazionato sui benefici per l’apparato digerente di numerosi alimenti tipici delle nostre zone, come l’olio d’oliva, il bergamotto e la cipolla rossa».
Ludovico Abenavoli è professore associato di gastroenterologia presso l’Università “Magna Graecia” di Catanzaro. Collabora con numerosi atenei italiani come Napoli, Roma, Milano e Torino ed esteri in Francia, Serbia, Romania, Ucraina e USA. Dal 2017 è incluso nella classifica dei Top Italian Scientist della Via-academy. È rappresentante dei professori di seconda fascia nel Collegio unico dei docenti delle Malattie dell’Apparato Digerente (Colmad) e componente del consiglio di gestione della Fondazione della Malattie Digestive.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto