“Una manovra per la vita” al Museo dei Bambini di Sellia

Presentata nella Sala Giunta della Provincia di Catanzaro la manifestazione incentrata su come intervenire in caso di ostruzione delle vie respiratorie dei bambini

CATANZARO “Saper e saper fare” è il messaggio che la Società nazionale di Medicina di emergenza ed urgenza Pediatrica, in collaborazione con l’Associazione nazionale Mogli Medici Italiana, sezione di Catanzaro, diffonderà domenica 13 ottobre grazie alla giornata di prevenzione che prende il nome di “Una manovra per la vita”. Quest’anno l’importanza manifestazione si terrà a Sellia, borgo dei bambini e della salute, dalle 16 alle 19 nel Museo dei Bambini. L’iniziativa è stata presentata questo pomeriggio nella Sala Giunta della Provincia di Catanzaro alla presenza del presidente del SIMEUP, la dottoressa Stefania Zampogna, del sindaco di Sellia Davide Zicchinella, l’assessore comunale di Catanzaro alla Pubblica Istruzione Concetta Carrozza, e la consigliera delegata alla Cultura del Comune di Sellia, Concetta Folino.
Scopo della manifestazione è insegnare a genitori, nonni, insegnanti e bambini le manovre da attuare in caso di ostruzione delle vie respiratorie da un corpo estraneo considerato che una morte infantile ogni quattro è provocata proprio dal soffocamento. «La patologia accidentale – ha sottolineato la dottoressa Stefania Zampogna – rappresenta la principale causa di morte nella fascia di età compresa tra 1 e 4 anni nei paesi industrializzati. Ogni anno, circa 500 bambini in Europa perdono la vita per soffocamento dovuto a ostruzione delle vie aeree superiori: una nocciolina, una pallina, una mandorla, un sorso di latte, una caramella, un corpo estraneo qualunque possono esserne la causa. Un evento che, senza adeguato soccorso, lascia senza ossigeno il cervello per pochi minuti e, conseguentemente porta a lesioni invalidanti. Per salvare una vita o per evitare tragiche conseguenze basterebbero poche manovre salvavita invece di lasciare spazio alla disperazione, all’impotenza, all’angoscia ed all’attesa estenuante di un soccorso che spesso tarda ad arrivare». Fornire la formazione adeguata adeguata a disostruire da un corpo estraneo per preservare le funzioni vitali, quindi, è lo scopo della manifestazione organizzata dal Centro di Riferimento di BLSD di Catanzaro, iniziativa sposata dal sindaco Zicchinella e dalla sua Amministrazione. Il primo cittadino di Sellia ha voluto ringraziare la presidente del SIMEUP per aver «aver pensato a Sellia quale sede di questo importante evento. Il nostro è un paese che negli ultimi anni ha lavorato molto per essere il borgo dei bambini e borgo della salute. Sono due direttrici che abbiamo portato avanti e mai come in questo caso, trattando della salute dei bambini, le due cose coincidono – ha detto ancora -. Il corso si terrà nel museo dei bambini, e in quella sede saranno istruite le persone che hanno a cuore la salute dei più piccoli, visto che i casi di ostruzione delle vie respiratorie dei bambini da corpo estraneo sono tra le principali cause di morte dei bambini tra uno e 4 anni. E questo – ha concluso – è uno degli eventi che organizzeremo con la SIMEUP a Sellia, borgo della Salute e Borgo dei Bambini». L’assessore Carrozza ha portato i saluti del sindaco e presidente della Provincia di Catanzaro, Sergio Abramo, e ha parlato anche nella veste di rappresentante nazionale dell’Associazione Mogli Medici Italiana. «Abbiamo sempre sposato questa importante iniziativa – ha evidenziato-, e abbiamo lavorato nelle scuole convinte che in questi luoghi bisogna educare e preparare gli insegnanti ad intervenire e soccorrere. L’invito che rivolgo al SIMEUP e alla dottoressa Zampogna, quindi, è quello di continuare questo filone perché la formazione è fondamentale».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto