Al via lo screening neonatale negli 11 punti nascita della Regione

Siglata intesa tra Ceinge e Azienda universitaria Mater Domini. Belcastro ringrazia il governatore della Campania De Luca per le sinergie

CATANZARO Potrà essere effettuato anche in Calabria lo screening neonatale in tutti gli 11 punti nascita della regione. A darne notizia il direttore generale del Dipartimento Tutela della Salute della Regione Antonio Belcastro.
«È stato infatti firmato – riporta il comunicato – il protocollo d’intesa tra il Ceinge Biotecnologieavanzate scarl e l’Azienda ospedaliera universitaria “Mater Domini” di Catanzaro».
Belcastro, riporta il comunicato, «ha ringraziato il presidente della Regione Campania, De Luca per la disponibilità mostrata nel mettere a sistema collaborazioni professionali e sinergie in campo sanitario, indispensabili per declinare, al meglio il diritto alla salute».
«Particolare soddisfazione – è detto nel comunicato – per l’importante obiettivo raggiunti è stata espressa dalla Maria Lucente, presidente della Società Italiana di Neonatologia della Calabria. La presidente Sin, nel ringraziare il direttore generale Belcastro per l’impegno mantenuto e che era stato manifestato nei diversi incontri avuti con i neonatologi e pediatri di Calabria ha evidenziato come lo screening neonatale rappresenti una grande conquista di civiltà che consentirà di avere anche per i neonati calabresi una diagnosi precoce di tante malattie metaboliche, molte delle quali particolarmente gravi. La collaborazione con il Ceinge – ha aggiunto Lucente – garantirà, inoltre, un positivo interscambio culturale e scientifico utile a trasferire le conoscenze più avanzate con sicure ricadute favorevoli al miglioramento della qualità delle cure dei bambini calabresi».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto