La Lega sbarca a Catanzaro (con la regia di Abramo)

In arrivo il gruppo salviniano al Comune. Due consiglieri sempre più vicini alCarroccio , un terzo potrebbe aggregarsi a breve. Nel centrodestra cresce la tensione per i risvolti regionali della vicenda

CATANZARO Un lavorio sottotraccia che è partito qualche mese fa e che adesso sta, piano piano, emergendo creando fibrillazioni nel centrodestra di Catanzaro, e anche in quello calabrese. Riportano fonti di Palazzo De Nobili che anche al Comune di Catanzaro a breve, anzi a brevissimo, potrebbe nascere il gruppo consiliare della Lega. Un dato politico di non poco conto, destinato ad avere effetti dirompenti sugli assetti della maggioranza di Catanzaro ma in realtà anche su quelli del centrodestra nell’ottica delle prossime elezioni regionali, che ormai hanno catalizzato l’attenzione dell’intera politica catanzarese. Il primo “step” per la nascita del gruppo consiliare della Lega al Comune di Catanzaro si starebbe materializzando in queste ore con l’ingresso tra i salviniani di due consiglieri comunali, Giovanni Merante e Antonio Triffiletti, già di Forza Italia ma defenestrati dai vertici territoriali degli azzurri e adesso al Misto. Il secondo “step” potrebbe essere completato a stretto giro di posta con l’adesione alla Lega di un terzo consigliere comunale, al momento “allineato e coperto”. In ogni caso, sempre fonti accreditate del Comune riferiscono di un’operazione in fase avanzata di definizione, al punto che non manca chi sostiene che già lunedì la nascita del gruppo consiliare della Lega possa prendere ufficialmente forma, prima o durante una seduta di Consiglio comunale che ovviamente già da adesso si preannuncia parecchio “calda”. Fioccano, ovviamente, le indiscrezioni e i sospetti su chi possa essere questo “terzo uomo” pronto a essere accolto dai salviniani, indiscrezioni e sospetti che in prevalenza gli analisti politici del capoluogo indirizzano nell’area più vicina al sindaco Sergio Abramo, che – dicono parecchi “rumors” – non sarebbe per nulla estraneo a questa operazione, anzi ne sarebbe in realtà l’ispiratore, nel solco di una strategia che avrebbe nel mirino le Regionali. Del resto, non è un mistero che Abramo stia decisamente puntando a essere candidato alla presidenza della Regione con il centrodestra, e non è un mistero che il sindaco di Catanzaro abbia allacciato più di un fitto dialogo con esponenti, anche nazionali, della Lega, dopo aver rotto con Forza Italia a causa del suo dietrofront rispetto alla linea pro-Mario Occhiuto dopo l’iniziale sostegno: in questo senso – è il ragionamento di vari analisti politici – Abramo intenderebbe accreditarsi ancora di più con i salviniani portando loro in dote un gruppo consiliare al Comune capoluogo di regione, finora privo di rappresentanza leghista. Chissà se le cose davvero stanno in questi termini, ma è certo che in queste ore nel centrodestra catanzarese c’è parecchia tensione, e anche tra i salviniani della prima ora stanno trapelando dubbi e perplessità. In particolare, nella Lega non manca chi, velatamente perché esporsi in questi frangenti è estremamente pericoloso, contesta il “doppio binario” che la gestione commissariale del partito in Calabria starebbe seguendo: un muro invalicabile per alcuni, “maglie larghe” invece per altri, come nel caso dei due consiglieri comunali di Catanzaro “new entry”, uno dei quali, Giovanni Merante, nasce politicamente nel grande ventre della Dc. E si ricordano anche le polemiche che hanno accompagnato nell’ultimo anno Merante e Triffiletti, estromessi dai vertici di Forza Italia guidati dal leader Mimmo Tallini con l’accusa di aver “tradito” la linea del partito alle Provinciali 2018 per aver messo a repentaglio la vittoria proprio di Abramo, arrivata per il classico rotto della cuffia. Da quel giorno i Consigli comunali di Catanzaro sono diventati autentici “ring”, fino a qualche settimana fa, quando è stata siglata una “pax” tra i big del centrodestra in vista delle Regionali: “pax” che adesso potrebbe essere a forte rischio. (acant)







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto