Il Csm trasferisce Luberto a Potenza dopo l’inchiesta per corruzione

La decisione della Sezione disciplinare sul procuratore aggiunto di Catanzaro. È indagato per aver ricevuto favori dall’ex parlamentare del Pd Ferdinando Aiello

CATANZARO Secondo trasferimento eccellente nel giro di poche settimane negli uffici giudiziari calabresi. Vincenzo Luberto, procuratore aggiunto della Dda di Catanzaro, dovrà prendere servizio come giudice civile al Tribunale di Potenza. È quanto ha deciso la sezione disciplinare del Consiglio Superiore della Magistratura. Ne dà notizia la Gazzetta del Sud. Luberto andrà a svolgere lo stesso ruolo a cui è stato destinato, sempre in seguito a un provvedimento disciplinare, Eugenio Facciolla. Il magistrato è indagato per corruzione in atti giudiziari dalla Procura di Salerno, guidata dal reggente Luca Masini. A mettere nei guai Luberto sono stati i rapporti con l’ex deputato del Partito democratico Ferdinando Aiello (qui la notizia sull’inchiesta aperta a Salerno). Viaggi pagati dall’ex parlamentare e accertamenti patrimoniali sui beni di Luberto sono confluiti nell’inchiesta dei pm campani dalla quale ha preso il via il procedimento disciplinare culminato nel trasferimento.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto