Salvini: «Io e Abramo? Per me è un dovere incontrare un sindaco» – VIDEO

Il leader della Lega commenta le fibrillazioni al Comune di Catanzaro dopo la sua visita. «Per fortuna non è successo nulla in Procura dopo la visita a Gratteri»

CATANZARO «Fortuna che non è successo niente in Procura dopo l’incontro con Gratteri». Risponde con una battuta Matteo Salvini alla domanda dei giornalisti che gli fanno presente che dopo il suo incontro con il sindaco di Catanzaro Sergio Abramo della settimana scorsa – dato in avvicinamento alla Lega – è scoppiata la crisi politica con Forza Italia che ha annunciato il ritiro di consiglieri e assessori.
«È mio dovere – ha aggiunto Salvini – incontrare un sindaco, è mio dovere incontrare un procuratore come Nicola Gratteri. Poi da lunedì si lavora e alle polemiche spazio zero e si comincia a lavorare. E qui di lavoro ce n’è da fare: sulla sanità, sul piano rifiuti, sulla valorizzazione delle spiagge, sulla difesa dell’agricoltura e dell’olio d’oliva. Abbiamo già le idee chiare di cosa la Lega si dovrà occupare e su alcuni temi, penso all’agricoltura, alla pesca, al turismo, alla sanità e alla disabilità, porremo enorme attenzione. Poi le infrastrutture, ferme da troppi anni. Siccome la Lega è una squadra nelle altre regioni che governiamo, ci occupiamo di agricoltura, di pesca, di turismo, di sociale, di sanità, di disabilità. La Calabria ha bisogno di lavoro, di bellezza, di ricchezza, di potersi muovere, di poter viaggiare e commerciare. Ecco, sicuramente il fatto che non ci fosse un assessore all’agricoltura e al turismo in una regione che dell’agricoltura e del turismo dovrebbe fare la sua miniera d’oro, è stata una scelta quantomeno sbagliata di chi ci ha preceduto».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto