Sisma al largo di Cetraro e tre (lievi) scosse ad Albi. La Calabria continua a tremare

Sisma di magnitudo 3,8 nel Tirreno cosentino a una profondità di 272 chilometri. Continua lo sciame sismico nella Sila catanzarese dopo le 4 scosse del 20 gennaio

Tre scosse di terremoto di lieve entità ad Albi nel giro di otto ore, una più forte sulla costa tirrenica (ma a una profondità di 272 chilometri). È stata una notte di lavoro, più che altro per i sismografi calabresi, visto che i tremori tra il 21 e il 22 gennaio sono stati leggeri. Tre i sismi rilevati nel Catanzarese: di magnitudo 2,5 (alle 22,51 del 22 gennaio); 2,0 (alle 4,42 del 23 gennaio) e 2,8 (alle 6,42 del 23 gennaio). Sulla costa tirrenica magnitudo più elevata – 3,8 – per il terremoto con epicentro nel tratto di mare di fronte a Cetraro ma profondità di 272 chilometri. Riguardo ad Albi, invece, continua un’attività sismica che va avanti da giorni. Il 20 gennaio le scosse erano state quattro nel giro di otto ore.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto