La Cisl chiede la sanificazione degli uffici della Cittadella

Nella lettera firmata dal segretario aziendale e dal segretario generale ai vertici dell’istituzione regionale viene chiesto di effettuare delle operazioni di valutazione circa la chiusura degli uffici per evitare un ulteriore propagarsi dell’epidemia qualora vi siano dei contagi

CATANZARO La Cisl funzione pubblica, pone l’attenzione circa l’opportunità di tenere aperti gli uffici della Cittadella regionale e chiede ai vertici regionali anche la possibilità di valutarne la chiusura per il periodo necessario alla programmazione e sanificazione e ai controlli che si ritengono essenziali per verificare la sussistenza di un possibile contagio tra i dipendenti. «La Cisl funzione pubblica Calabria – scrivono Giuseppe Spinelli e Luciana Giordano – ribadisce la propria contrarietà ad alimentare situazioni di allarmismo e panico e la volontà di contribuire ad affrontare la situazione con la massima calma, infondendo fra i lavoratori un clima di fiducia rispetto alla contromisure che si stanno adottando per arginare il diffondersi del virus. Ma senza sottovalutare situazioni che potrebbero mettere in pericolo i dipendenti regionali e le comunità di riferimento. Sempre per la stessa ragione, vista la grande affluenza di pubblico che quotidianamente si reca agli Sportelli dei Centri per l’Impiego della Regione Calabria e di tutti gli altri Uffici regionali, si chiede, altresì, la temporanea sospensione dell’attività di ricezione dell’utenza per un periodo necessario al superamento dell’emergenza in atto»







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto