Coronavirus, Santelli chiede l’utilizzo dell’esercito

La presidente a “Mezz’ora in più”. «Non lo immagino in assetto da guerra. Non so quanto potremo resistere, qui in Calabria mancano i macchinari»

COSENZA «Abbiamo chiesto al governo misure nazionali, così si può ricorrere all’uso dell’esercito». L’ha dichiarato la presidente della Regione Calabria Iole Santelli, intervenuta in collegamento alla trasmissione di Raitre ‘Mezz’ora in più’. «Questa è la prima emergenza che affrontiamo senza il coordinamento e il controllo diretto delle prefetture. Credo che vada coinvolto di più il Viminale».
«Non immagino l’esercito in assetto da guerra», ha precisato Santelli, che lo immagina più in affiancamento alle forze dell’ordine. «Non sono in condizioni di dare numeri di resistenza», ha poi ha risposto a Lucia Annunziata che ha chiesto a tutti i presidenti delle Regioni del Sud Italia come si sono organizzati per rispondere all’emergenza sanitaria e di cosa hanno bisogno per affrontara. «La Calabria è probabilmente in una situazione peggiore rispetto a Puglia e Sicilia. Abbiamo solo 100 posti in terapia intensiva e ci mancano macchinari. Non sono in grado di dare una realistica previsione del contenimento».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto