Coronavirus, controlli aumentati per fermare le “gite” a Pasqua. In totale 4.284 denunce

In una riunione telematica, la Prefettura dispone una stretta nelle verifiche su strade, stazioni e aeroporto. Tutti i numeri delle sanzioni

coronavirus controlli

CATANZARO «Linee operative vigorose» e servizi di controllo rafforzati per evitare criticità nel periodo pasquale. La riunione telematica presieduta dal prefetto di Catanzaro Ferrandino è servita a imbastire le operazioni per i prossimi giorni, considerati strategici per evitare la diffusione del Coronavirus e i classici spostamenti verso le seconde case. Con il questore, il comandante provinciale dei carabinieri e il comandante provinciale della guardia di finanza, «è stata decisa una linea d’azione che mira ad assicurare massicci controlli sulle strade provinciali, agli svincoli autostradali e sull’A2, nelle stazioni ferroviarie e nello scalo aeroportuale di Lamezia Terme».
«Il rafforzamento dei controlli, che risponde anche all’esigenza rappresentata dal presidente della Regione Jole Santelli – si legge –, è stata anche oggetto di confronto tra i prefetti della regione nei giorni scorsi».
La riunione è servita anche a fare il punto sul controlli svolti fino a oggi in provincia di Catanzaro. Sono state denunciate 2.045 persone su un totale di 38.463 controllate. Mentre sono stati sanzionati 19 titolari di attività o esercizi su 9.483 controllati.
Il dato regionale parla invece di 221.096 persone controllate e 4284 debunce. Il totale degli esercizi commerciali controllati in Calabria è di 88.649; i proprietari sanzionati sono 293.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto