Indennità Covid, Giordano: «Pretenderemo le altre risorse»

Dopo le polemiche di 16 sigle, la segreteria della Cisl Fp specifica: «Intanto c’è stato un segnale di riconoscenza, quando firmeremo la seconda parte dell’accordo con la Regione chiederemo gli ulteriori 2 milioni»

CATANZARO «Come sindacati sicuramente non ci fermeremo qui: quando andremo a perfezionare la seconda parte dell’accordo, pretenderemo che gli ulteriori 2 milioni promessi dal governatore Santelli possano diventare 4 milioni e anche più». Così, a margine del sit-in davanti la Cittadella, il segretario regionale della Cisl Fp, Luciana Giordano, con riferimento alle critiche espresse ieri da ben 16 sigle sindacali rispetto all’accordo tra Regione e le tre confederazioni Cgil, Cisl e Uil sulla cosiddetta “indennità Covid”. «Le segreterie regionali del pubblico impiego di Cgil, Cisl e Uil, unitamente alle categorie della dirigenza medica, hanno deciso consapevolmente – ha detto Giordano – di firmare questo accordo per il riconoscimento dei benefici economici – la cosiddetta indennità Covid – agli operatori sanitari calabresi impegnati nell’emergenza. Siamo consapevoli che le risorse aggiuntive che la Regione ha ritenuto di mettere a disposizione non ristorano minimamente i sacrifici fatti da questi operatori, che hanno anche lavorato senza dispositivi di protezione individuale e senza organizzazione, inventandosi “ingegneri” della riorganizzazione dei reparti, e l’hanno fatto con il cuore, e sicuramente meritavano di più. Ma – ha proseguito la segretaria della Cisl Fp – siamo convinti che intanto è stato dato un segnale di riconoscimento e di riconoscenza del lavoro di questi operatori con questi 4 milioni che sono solo una prima tranche oltre le risorse messe a disposizione dal “Decreto Cura Italia” e dal “Decreto Rilancio”. In tutto, si parla di quasi 19 milioni. Come sindacati sicuramente non ci fermeremo qui: quando andremo a perfezionare la seconda parte dell’accordo, pretenderemo e chiederemo che gli ulteriori 2 milioni promessi dal governatore Santelli possano diventare 4 milioni e anche più».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto