Sposato: «No ad accordi di potere, prorogare i commissariamenti delle Asp sciolte per mafia»

Il segretario regionale della Cgil: «La politica non è in grado di garantire la legalità nella sanità»

CATANZARO «Se qualcuno pensa di fare accordi di potere trasversali sulla sanità con scambi di nomine che riguardano le Asp sciolte per infiltrazioni mafiose ha sbagliato i conti». Lo scrive, su Faceboook, il segretario generale della Cgil Calabria, Angelo Sposato. «I commissariamenti delle Asp di Reggio e Catanzaro sciolte per le infiltrazioni mafiose – prosegue Sposato – vanno prorogati. In Calabria, la politica, oggi come ieri, non è nelle condizioni di garantire la legalità nella sanità».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto