«Calabria verso il voto senza programmi». I sindacati sferzano la politica

Cgil, Cisl e Uil chiedono di «riaprire un confronto per costruire il futuro. Al centro della discussione il rinnovamento della classe dirigente e l’impegno anti ‘ndrangheta»