«All’ospedale di Soveria il Pronto soccorso fa gli stessi orari del Catasto»

Il Comitato “Pro Ospedale del Reventino” denuncia l’incompatibilità delle emergenze con i tempi di apertura del laboratorio di analisi. «Dopo le 14 i campioni con i prelievi viaggiano in navetta fino a Lamezia, ritrasmetteremo il nostro esposto alla Procura»

SOVERIA MANNELLI Un provvedimento approvato dal commissario alla sanità Saverio Cotticelli e firmato dall’ex direttore generale De Luca aveva deliberato la ricomposizione del personale del laboratorio di analisi dell’ospedale di Soveria Mannelli e messo fine alla “frattura” con il Pronto soccorso. Il Comitato pro ospedale del Reventino aveva accolto con favore la novità, “arrivata grazie a un lavoro di squadra con il M5S” ma a pochi giorni dall’annuncio, in una nota, gli attivisti segnalano “un pericoloso ammanco prestazionale del punto di primo intervento, e l’inefficacia del provvedimento. Evidentemente non è bastata la morte di Giuseppe Chinelli, pochi giorni fa, quando l’ambulanza del presidio non era disponibile, oggi siamo ancora alle comiche della navetta”.
“In due parole – spiegano dal Comitato – il Laboratorio Analisi è privo di una figura medica, non sostituita dal provvedimento di cui sopra e nemmeno rimpiazzata da personale in forza all’ospedale di Lamezia. (A questo riferimento dobbiamo aggiungere che non sappiamo con chi dialogare visto che l’Azienda è priva del direttore Generale, quindi invieremo tutto sulla Pec del DS, Antonio Gallucci). Alle due unità tecniche pare non sia stato rinnovato il contratto e quindi il laboratorio apre alle 7 e chiude alle 14, un po’ come il catasto, o come la camera di commercio. Quindi i pazienti che arrivano al pronto soccorso: non possono fare gli esami al laboratorio; devono attendere che una navetta arrivi da Lamezia, circa 40 minuti; che la navetta torni a Lamezia, circa 40 minuti; che a Lamezia lavorino il prelievo e diano il risultato, tempo medio per le troponine 30 min; per avere l’esito si può attendere anche 1 ora e mezza o 2, a seconda del tipo di esame; i medici del Pronto Soccorso, a questo punto consigliano ai pazienti di andare direttamente a Lamezia, per i casi dubbi”.
In sostanza, “a Soveria dalle 14 alle 7 del giorno successivo non esiste il Pronto soccorso, in un lasso di tempo di 18 ore”.
“Bisogna ricordare – conclude la nota – che il Comitato aveva interessato la magistratura lametina attraverso un esposto, che a questo punto sarà ritrasmesso, spiegando le conseguenze di cui sopra. Inoltre informeremo i deputati del movimento cinque stelle Nesci e D’Ippolito, a cui ci lega un reale rapporto di condivisone dei problemi sanitari di questo comprensorio”.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto