A Lamezia una giornata dedicata al tema della disabilità

Appuntamento il 3 dicembre al Chiostro caffè letterario con l’associazione Fish Calabria. All’evento parteciperanno studenti del “Fiorentino”. Presenti tra gli altri l’assessore regionale Robbe e il presidente di Fish Coppedé

LAMEZIA TERME “Un giorno all’anno tutto l’anno”. È il tema dell’incontro che si svolgerà martedì 3 dicembre a Lamezia Terme in occasione della giornata internazionale delle persone con disabilità. L’appuntamento si terrà dalle ore 10 alle 12.30, all’interno del Chiostro Caffè Letterario, di Lamezia Terme. L’evento, moderato da don Giacomo Panizza (presidente della Comunità Progetto Sud), vedrà la partecipazione di Paolo Mascaro (sindaco di Lamezia Terme), Angela Robbe (assessore regionale al Lavoro e welfare) e Nicolantonio Cutuli (dirigente del Liceo Classico e Artistico “F.Fiorentino” di Lamezia). I lavori saranno conclusi Nunzia Coppedé, presidente Fish Calabria. Nel corso dell’incontro saranno presentati i lavori e gli interventi delle classi 1° e la 4 A del Liceo Classico e della 1 A e 4 A del Liceo artistico a cura della professoressa Giovanna Sollazzo del Fiorentino di Lamezia.
«Ci lasciamo guidare dagli articoli della Convenzione Internazionale sui diritti delle persone con disabilità – è detto in una nota degli organizzatori – e uno dopo l’altro ci ricordano che il rispetto dei diritti e i doveri deve esserci in tutti i paesi del mondo e che l’unico sistema per uscir fuori dalle diverse forme di assistenzialismo apatico è quello di reagire, imporci e diventare veri protagonisti della nostra vita. La convenzione l’abbiamo voluta, pensata e ideata, ogni suo articolo ci fa pensare che, si può fare! Vogliamo provarci? La disabilità esiste ed è un fattore naturale ma non è una porta aperta alla morte civile».
Da qui l’idea di dedicare la giornata del 3 dicembre 2019 alla bellezza, al protagonismo, alla cultura, alla politica, alla professione, allo sport, al divertimento. Sono tutti ingredienti che in una vita di senso non possono mancare e il progetto di vita delle persone con disabilità deve contenerli tutti o quasi tutti.
Complici dell’idea e della organizzazione dell’evento le 4 classi del liceo classico e artistico dell’Istituto Francesco Fiorentino di Lamezia Terme che durante il mese di novembre si sono confrontati con la presidente della Fish Calabria Nunzia Coppedé. Negli incontri con i giovani sono emersi contenuti sulla diversità, sul linguaggio che discrimina sulle definizioni utilizzate per indicare una persona disabilità sulla differenza tra il danno che può causare una malattia e gli ostacoli che impediscono le libertà di movimento e di azione.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto