Corigliano Rossano e Lamezia si preparano ad “accogliere” Salvini

In Piazza Salotto e Corso Giovanni Nicotera sono previste manifestazioni di protesta. Il “capitano” nella due giorni solcherà la regione in lungo ed in largo

CORIGLIANO ROSSANO La Calabria si prepara “accogliere” Matteo Salvini. Giovedì sarà a Lamezia Terme, venerdì a Catanzaro Lido, Riace, Gioia Tauro, Spezzano della Sila e Corigliano Rossano.
Un lungo tour che vedrà il leder della Lega solcare la regione in lungo ed in largo. A Corigliano Rossano ed a Lamezia potrebbe trovarsi davanti i contestatori, antagonisti e antisalviniani.
PIAZZA SALOTTO Il leader della Lega sarà in piazza Salotto a Corigliano Rossano alle 20,15 per un comizio pubblico e seguirà all’appuntamento elettorale programmato alle 19,30 dall’ex sindaco Pasqualina Straface, alla presenza della candidata alla presidenza della coalizione di centrodestra, Jole Santelli. Un venerdì incandescente, dunque, per gli appelli elettorali, che culmineranno, appunto con la presenza in città di Salvini.
E come accaduto soprattutto a Catanzaro e Soverato, l’ex vicepremier potrebbe trovare una “calorosa” accoglienza, per quanto si dice in giro sui social e su WhatsApp. Dove gruppi di persone si starebbero mobilitando – compreso qualche consigliere comunale – e organizzando per far sentire al «capo della Lega Nord» tutto «l’amore della gente del sud» mentre qualcuno propone di istallare un mega schermo adiacente per rammentare ai coriglianorossanesi tutte le storiche sortite del segretario della Lega contro i meridionali.
Su Facebook sono già nati alcuni gruppi come “Contro Salvini venerdì 17 gennaio 2020 Corigliano Rossano” promosso da Raffaella Maritato o “Corigliano Rossano non si lega”.
Per i manifestanti antagonisti e antisalviniani, il raduno è in piazza Valdastri, alla stazione ferroviaria di Corigliano, poco distante rispetto alla piazza che accoglierà il leghista. Già protocollata in comune e notificata alle forze dell’ordine la richiesta di manifestazione che si preannuncia “pacifica”. Proprio sui social si stanno definendo i particolari della protesta e tutta una serie di iniziative. “Bella ciao”, striscioni, cori, sardine e forse fischietti per far rumore, le “armi” che i manifestanti utilizzeranno contro il “Capitano”.
Salvini era stato già a Rossano il 24 maggio 2016, in occasione della campagna elettorale per le comunali, a sostegno di Giuseppe Antoniotti ed in quella occasione un giovane del luogo, prontamente fermato dal servizio d’ordine, provò a colpire dalla piazza gremita il massimo rappresentante del Carroccio con una sassata, per pochissimo non andata a segno.
CORSO GIOVANNI NICOTERA Anche a Lamezia Terme sono previste contestazione per l’atteso arrivo dell’ex ministro Matteo Salvini alle 19 di giovedì su Corso Giovanni Nicotera. Attraverso un apposito evento creato su Facebook, infatti, il comitato “Mai con Salvini – Lamezia non si Lega” ha invitato tutti i cittadini a prendere parte alla manifestazione, a partire delle 18, da Piazza Mercato Vecchio. «Oggi – scrivono – quella classe politica che ha negato ai calabresi la possibilità di costruire in questa terra un futuro dignitoso per tutti i suoi cittadini, accetta l’appoggio per fini elettorali di chi prima ha infangato il sud e ora si traveste da risolutore dei mali del nostro tempo, dimostrando ancora una volta la propria incapacità».
(lu.la. e g.c.)







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto