Corigliano Rossano, scoperto un falso bagnino

Il brevetto esibito al momento dei controlli era contraffatto e risultava così utilizzato in modo illecito

COSENZA E’ stato scoperto e denunciato dai militari della Guardia Costiera un falso bagnino mentre esercitava l’attività in uno stabilimento balneare nel Comune di Corigliano Rossano in provincia di Cosenza. A momento del controllo era in possesso di un brevetto abilitante al salvamento acquatico contraffatto. Attraverso accurate indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Castrovillari, si è risaliti dal numero di brevetto alla società che lo aveva rilasciato, appurando che il titolo abilitativo in uso non solo era appartenente ad un altra persona ma era stato anche modificato con i dati anagrafici dal falso bagnino. E’ così scattata la diffida ad esercitare la professione. Gli ulteriori accertamenti svolti in sinergia con la Capitaneria di Porto di Manfredonia, luogo di residenza della persona a cui apparteneva il brevetto da bagnino illecitamente utilizzato dall’indagato, hanno portato alla denuncia di quest’ultima per i reati di truffa ed uso di atto falso.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto