Accoltellamento (con vendetta) fra nuora e suocero a Schiavonea

Lite fra congiunti rumeni in due momenti diversi a Corigliano Rossano. Prima l’aggressione e il ferimento dell’uomo, la sera dopo si consuma la vendetta. Quindici giorni di prognosi per la donna trasportata a Cosenza

CORIGLIANO ROSSANO Notte di San Lorenzo (e vigilia) agitate per due congiunti di nazionalità romena, a Schiavonea. Per motivi ancora in corso di accertamento, pare sia volata qualche coltellata fra una nuora e il suocero. Non è dato sapere al momento chi e come abbia dato inizio alla “disputa”, anche se da alcune indiscrezioni apprese, pare si tratti di una ritorsione dopo che la sera prima, la donna, aveva accoltellato e aggredito il suocero.
L’unico dato certo è l’intervento registrato al pronto soccorso dell’ospedale di Rossano, poco dopo la mezzanotte di oggi, dove si è presentata una donna romena di 48 anni con ferite da punta e taglio al braccio destro con sospetta lesione vascolare e tendinea. Questa la prognosi di 15 giorni per la donna che dopo il trattamento sanitario ricevuto a Rossano è stata trasportata a Cosenza.
Sul posto sarebbero intervenuti i carabinieri che hanno prontamente sedato la diatriba ed evitato che degenerasse ulteriormente.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto