La “nave quarantena” ripartirà da Corigliano per Lampedusa. E imbarcherà 300 migranti – VIDEO

La Gnv Aurelia ha attraccato al porto poco prima delle 14 senza passeggeri. Prenderà il mare e tornerà alla “base jonica”

di Luca Latella
CORIGLIANO ROSSANO
Alle 13,57 la Gnv Aurelia, battente bandiera cipriota, ha attraccato al porto di Corigliano Rossano. La motonave, un traghetto solitamente utilizzato da Snav per la rotta Spalato-Ancona, con le sue 414 cabine vestirà i panni della nave quarantena.
Originariamente diretta al porto di Gioia Tauro, nelle scorse ore l’Aurelia è stata “dirottata” nello scalo jonico dopo il no dell’amministrazione comunale tirrenica e – da quanto appreso da fonti autorevoli – do commissario dell’autorità portuale di Gioia, sotto cui giuridicamente ricade anche il
Porto di Corigliano Rossano.
La nave ha attraccato senza passeggeri se si esclude l’equipaggio. Servirà per ospitare i migranti diretti in Italia, che a bordo saranno sottoposti a tutta una serie di verifiche sanitarie, in primis i tamponi per testare eventuali positività al coronavirus.
Qualcuno dell’equipaggio è salito a bordo a Corigliano e pare che dallo scalo jonico l’Aurelia ripartirà nelle prossime ore per Lampedusa, dove accoglierà i primi 300 migranti circa. Queste, dunque le indiscrezioni raccolte in loco, fino ad oggi rimaste top secret, forse per evitare manifestazioni di protesta popolari che pur erano attese questa mattina. (redazione@corrierecal.it)





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto