Sequestrati due quintali di botti illegali nel Cosentino

Operazioni della guardia di finanza ad Acri e Corigliano Rossano. Senza permessi 14mila bocche di fuoco

COSENZA I militari della Compagnia Guardia di Finanza di Rossano e della Tenenza di Corigliano Calabro, nell’ambito del dispositivo predisposto, nel periodo delle festività natalizie contro le violazioni nel settore della illecita detenzione e commercializzazione di fuochi pirotecnici, hanno sequestrato, nel comune di Acri e di Corigliano – Rossano circa 200 kg di materiale pirotecnico abusivamente detenuto e denunciato alla competente Autorità Giudiziaria 2 cittadini italiani.
I militari hanno individuato, all’interno della zona industriale di Rossano e del centro abitato di Acri, due magazzini dove erano state rilevate anomale movimentazioni di persone e mezzi. Le successive perquisizioni locali, effettuate alla presenza dei proprietari, permettevano di rinvenire, in entrambi i casi, numerosi scatoloni ammassati contenenti materiale pirico. I proprietari non sono risultati in possesso della certificazione autorizzativa e sono qui di stati sequestrati 10.906 pezzi tra batterie e grossi petardi per un totale di circa 14.704 bocche di fuoco. I proprietari, entrambi cittadini italiani di cui uno con specifici precedenti di polizia, sono stati deferiti alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto