A Rende un convegno su disabilità e diritti delle donne

Tavola rotonda al “Giovanni Paolo II” promosso dal sindacato Unisin-Confsal. Presenti docenti universitari, politici, giornalisti, rappresentati delle istituzioni e del mondo delle associazioni e del clero

RENDE Disabilità e Pari opportunità nel mondo del lavoro, assistenza e supporto alle famiglie. Questi i temi su cui verterà la tavola rotonda “Noi diversamente uguali. Famiglia, lavoro, società” organizzato dal sindacato Unisin Falcri-Silcea-Sinfub aderente a Confsal che si svolgerà il prossimo 22 marzo dalle ore 9.30 alle ore 13.30 al “Palacultura Giovanni Paolo II”, in via Rossini a Rende (CS). Si tratta del secondo appuntamento di un progetto itinerante che farà tappa nelle principali città italiane, che prende spunto dalla presentazione del rapporto “Guida ai diritti delle persone con disabilità” edito sempre dal sindacato Unisin. Il dibattito, dopo il saluto di Mario Occhiuto (sindaco di Cosenza) e Marcello Manna (sindaco di Rende), sarà moderato dalla giornalista Mariella Zezza (capo redattore di Rai News). Parteciperanno, fra gli altri, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri con delega alla Disabilità Vincenzo Zoccano, il deputato del M5S Massimo Misiti, l’eurodeputato Fulvio Martusciello, Daniela Foschetti (segretario nazionale “Donne & Pari Opportunità di Unisin”), Francesco De Maria (direttore associazione “Gianmarco De Maria”), Gennaro Cosentino (giornalista Rai Tgr Calabria), monsignor Francescantonio Nolè (Arcivescovo Metropolita di Cosenza – Bisignano), Antonio Marsella (docente di Sociologia Università di Lecce), Maria Pia Funaro (Fondazione “Lilli Funaro”), Salvatore Cimmino (“A Nuoto Nei Mari del Globo”), Maria Grazia Cianciulli (dirigente scolastico) e Gino Crisci (Rettore Unical). «Il dibattito – si legge in una nota – permetterà di analizzare la legislazione italiana in tema di sostegno alla disabilità e le garanzie lavorative per le donne in maternità. Verranno anche analizzate le normative dei vari Paesi europei in materia e le proposte di riforma e miglioramento delle leggi allo studio in Parlamento».
«Come sindacato impegnato anche sui temi trattati, attraverso questo confronto – ha affermato Emilio Contrasto, segretario generale Unisin-aderente a Confsal che chiuderà i lavori del convegno – riproporremo un supporto operativo e normativo in favore dei lavoratori disabili, delle persone che li assistono e delle famiglie; il sostegno a gruppi di lavoro attualmente in prima linea nell’affrontare nuovi progetti legislativi volti a ridurre/sanare il gap esistente tra l’Italia e gli altri Paesi europei; la creazione di una piattaforma per un Tavolo permanente di studio di nuovi modelli legislativi».
«La nostra organizzazione – conclude Contrasto – è da sempre impegnata su tali temi e la scelta di fare questa importante tavola rotonda in diverse località, dal nord al sud Italia, ha anche la finalità di coinvolgere il maggior numero di attori e di rappresentanti delle Istituzioni su un unico e concreto progetto in grado di fornire un contributo veramente concreto su tale problematica».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto