Mandatoriccio, due giovani in manette per rapina aggravata

Un 26enne e un 22enne sono accusati di aver rubato alcuni smartphone dopo aver aggredito i proprietari

CORIGLIANO ROSSANO I carabinieri della Stazione di Mandatoriccio, supportati dal Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Rossano, hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto per rapina aggravata due cittadini romeni, F. C. (26 anni) e F. R. (22), entrambi incensurati.
Nel corso di un servizio di controllo del territorio nei pressi del cimitero di Mandatoriccio, i militari hanno notato che i due giovani alla vista della pattuglia tentavano di svincolarsi e li hanno sottoposti ad un controllo approfondito. Nel corso della perquisizione i due sono stati sono stati trovati in possesso di tre smartphone che, per fattezze e modello, risultavano compatibili con quelli che erano stati ribati nella frazione marina di Mandatoriccio nei giorni scorsi.
Tutta la refurtiva rinvenuta è risultata appartenere a cittadini che nei giorni precedenti avevano denunciato, in due occasioni, di essere state malmenati subendo anche lesioni sostanzialmente rilevanti, mentre un terzo episodio si sarebbe verificato ad Isola di Capo Rizzuto alla fine del mese di giugno.
I due giovani, oltre ad essere stati trovati in possesso della refurtiva, sono stati anche in parte riconosciuti dalle persone che avevano sporto denuncia. Per i due cittadini romeni è scattato quindi un provvedimento di fermo di indiziato di delitto e, su disposizione del magistrato di turno della Procura di Castrovillari, sono stati accompagnati presso la Casa Circondariale di Castrovillari a disposizione dell’Autorità giudiziaria.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto