Corigliano Rossano, tornano in libertà i cinque accusati di violenze sessuali

Una donna aveva denunciato sevizie protrattasi per dieci anni. Il Riesame ha accolto le tesi difensive

CORIGLIANO ROSSANO Erano stati accusati e tratti in arresto lo scorso 14 agosto, per estorsione e violenza sessuale: i cinque coriglianorossanesi Gianni Montalto, William Oranges, Pierluigi Gallo, Sergio Gallo e Salvatore Bruno, tornano in libertà.
L’operazione messa a segno dalla Polizia di Stato alla vigilia di Ferragosto, balzata agli onori della cronaca nazionale, era nata a seguito delle denunce di una donna di origini albanesi, qualche giorno prima, precisamente il 5 agosto (qui i dettagli). Gli inquirenti avevano descritto «una squallida vicenda di violenza sessuale e di sevizie avvenuta a Corigliano Rossano, protrattasi per ben 10 anni». 
Dichiaratisi innocenti rispetto alla denuncia della donna, i cinque uomini avrebbero respinto ogni accusa e così il Tribunale del Riesame ha accolto le tesi degli avvocati difensori. Erano stati colpiti dall’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip su richiesta della Procura di Castrovillari.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto