Vasto incendio nell’impianto Ecoross a Rossano: rifiuti in fiamme

Sul posto i vigili del fuoco e le forze dell’ordine. Si indaga sulle cause del rogo. L’azienda, che gestisce la raccolta della spazzatura in diversi Comuni della Piana di Sibari, precisa: «Non è materiale pericoloso»

CORIGLIANO ROSSANO Un imponente incendio sta divampando in queste ore nei cantieri di Ecoross, l’azienda che gestisce l’igiene urbana, la raccolta dei rifiuti e la differenziata di Corigliano Rossano e diversi altri comuni della Piana di Sibari. Sul luogo, in contrada Sant’Irene, nella zona industriale di Rossano, sono intervenuti prontamente i vigili del fuoco dei distaccamenti di Corigliano Rossano e Castrovillari e le forze dell’ordine. Queste ultime, fra cui gli uomini del Commissariato di Polizia, starebbero indagando per tentare di risalire all’origine e le cause del rogo – propagatosi intorno alle 14,30 a quanto pare in un’area dove insisterebbero rifiuti in attesa di essere conferiti in discarica – i cui fumi sono visibili sulla statale 106. Le fiamme, da quanto appreso dai vigili del fuoco, hanno interessato dei grossi cumuli di rifiuti ed attualmente sono sotto controllo, mentre proseguono le operazioni di minuto spegnimento e bonifica.
«IN FIAMME RIFIUTI NON PERICOLOSI» In serata, frattanto, una nota stampa dell’azienda ha spiegato cosa sia accaduto, ovvero che «alle 14.25 di oggi si è sviluppato un incendio all’interno dell’area deposito destinata ad ospitare provvisoriamente rifiuti non pericolosi, in particolare, ingombranti già selezionati. Il sistema innovativo di sicurezza antincendio di cui è dotata l’azienda – riportano dall’azienda – è prontamente entrato in funzione. Il personale Ecoross, con specifica qualifica in materia di interventistica antincendio e formato mediante appositi corsi di formazione con attestati rilasciati dai vigili del fuoco, sin dai primi istanti ha fronteggiato l’emergenza evitando il coinvolgimento di automezzi di proprietà. Contestualmente ha allertato le postazioni di soccorso prontamente intervenute».  L’autoaccensione sarebbe, quindi, alla base del rogo. «Un principio di autocombustione – è specificato da Ecoross nella nota – ha determinato il rogo. Sul punto sono state acquisite dalle forze dell’ordine le immagini prelevate dal servizio di videosorveglianza. L’azienda ringrazia, per il pronto intervento, i vigili del fuoco del comando provinciale di Cosenza, dei distaccamenti di Corigliano Rossano e Castrovillari,  le forze di polizia e carabinieri, il personale sanitario di 118. Interessato il personale Arpacal per il monitoraggio e la salubrità dell’area. Operazioni sotto controllo. La situazione è ora tornata alla normalità». (lula)

 

 







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto