Ucciso dopo una lite con la ex a Rossano, chiesto il processo per 4 persone

Un 27enne e un 33enne sono accusati dell’omicidio di Antonio Barbieri, che il 12 gennaio scorso fu ritrovato agonizzante nella sua auto. La ex fidanzata e la madre sono accusate di favoreggiamento. L’11 dicembre l’udienza preliminare

CORIGLIANO ROSSANO La Procura di Castrovillari ha chiesto il rinvio a giudizio per quattro persone nell’ambito dell’inchiesta sull’omicidio di Antonio Barbieri (foto), 26enne rinvenuto gravemente ferito il 12 gennaio scorso all’interno di una Mercedes allo scalo di Rossano e deceduto quattro giorni dopo all’ospedale dell’Annunziata di Cosenza. L’udienza preliminare è stata fissata per il prossimo 11 dicembre, quando dinanzi al Gup dovranno comparire il 27enne Cristian Filadoro e il 33enne Vincenzo Fornataro, accusati di omicidio in concorso, nonché l’ex fidanzata di Antonio Barbieri, la 20enne M.D.S, e la madre di quest’ultima, la 47enne A.Z., indagate per favoreggiamento personale.
L’omicidio, stando alle ipotesi investigative, sarebbe il frutto di un’azione punitiva: nel locale vicino al luogo dove è avvenuto il delitto lavorava l’ex ragazza di Barbieri e tra i due ci sarebbe stato un incontro, forse una lite. Barbieri sarebbe poi uscito dal locale e avrebbe incontrato i suoi assassini. Ad esplodere i colpi di arma da fuoco sarebbe stato Filadoro, attuale fidanzato della ex di Barbieri.
L’inchiesta è coordinata dal sostituto procuratore di Castrovillari Giovanni Tedeschi e nel procedimento sono parti civili i familiari della vittima, difesi dagli avvocati Ettore Zagarese, Francesco Nicoletti, Emanuele Sapia.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto