SS 106, l’annuncio di Cancelleri a Sibari: «Avvio dei lavori a marzo 2020»

Il viceministri dei Trasporti e delle Infrastrutture annuncia la data di apertura dei canteri per il terzo megalotto (Sibari-Roseto Capo Spulico). «106 paurosa, ho rischiato l’incidente. Tornerò presto al porto di Corigliano Rossano»

di Luca Latella
CORIGLIANO ROSSANO La tre giorni del viceministro delle Infrastrutture e Trasporti in Calabria è certamente intensa (qui la sua visita al porto di Gioia Tauro) e si concluderà domani. Giancarlo Cancelleri sta solcando la regione in lungo ed in largo e dal Tirreno allo Jonio è (quasi) un attimo, condizioni stradali permettendo.
Prima Crotone, stamane, poi Sibari all’ora di pranzo, per una visita al parco archeologico – che nei giorni scorsi ha ottenuto l’autonomia da Reggio nell’ambito del riordino museale predisposto dal ministero dei Beni e delle Attività culturali – per poi concedersi brevemente alla stampa.
E proprio ai giornalisti Giancarlo Cancelleri ha fornito il “grande annuncio”: i lavori per il terzo megalotto della statale 106 fra Sibari e Roseto Capo Spulico – 34 chilometri per i quali necessiteranno oltre 1,3 miliardi di euro – partiranno a marzo 2020.
Una data storica, per certi versi, e tanto agognata dopo mille peripezie e le sabbie mobili della burocrazia (e di certa politica anche nostrana avversa al progetto) in cui l’opera è rimasta impantanata per anni, nonostante il Cipe l’avesse finanziata, che a molti suscita quella sorta “santommasismo”, ovvero ci si crederà solo quando apriranno i cantieri.
Si tratta di una infrastruttura fondamentale – per uomini e merci – che “chiude” l’anello viario fra il Tirreno, l’autostrada A2 e la dorsale adriatica in direzione A14 ma che senza la progettazione e l’avvio degli altri megalotti della “strada della morte”, taglia, per certi versi, fuori il resto della costa jonica in direzione Corigliano Rossano-Crotone-Catanzaro. Fondamentale, dunque, ma a metà se “isola” (non essendovi ancora le appendici verso sud) oltre mezzo milione di calabresi.
Nel celebrare l’importanza dell’opera, Cancelleri ha quindi fornito la data, come era lecito attendersi. «I lavori inizieranno a marzo 2020» ha sottolineato, pur rendendosi conto dello stato in cui versa la statale 106. «Percorrendo questa strada da Crotone a Sibari – ha svelato il viceministro – ho assistito a due incidenti ed il terzo ho rischiato di farlo io. Ci rivedremo presto, tornerò nelle prossime settimane per far visita al porto di Corigliano Rossano», ha detto il viceministro delle infrastrutture prima di ripartire per Lamezia, ricalcando le orme dell’ex ministro Toninelli. (l.latella@corrierecal.it)







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto