Melicchio: «Maggiore sicurezza sulla statale Jonio-Tirreno»

Il deputato del M5S evidenzia la pericolosità dell’arteria stradale 283. «Da Fagnano Castello a Guardia Piemontese non è possibile effettuare chiamate. Ho chiesto la copertura telefonica alle varie società»

FAGNANO CASTELLO «La strada statale 283 delle Terme, un’importante infrastruttura viaria che collega la costa tirrenica cosentina con l’entroterra e quindi anche con l’autostrada A2 del Mediterraneo e la Piana di Sibari, presenta zone senza copertura telefonica e senza colonnine SOS con le quali allertare i soccorsi in caso di necessità. Per questo ho scritto ai principali gestori di telefonia mobile e all’Anas per sollecitare un intervento che possa aiutare a salvare le vite umane in caso di sinistro stradale». Così annuncia il deputato calabrese del Movimento 5 Stelle Alessandro Melicchio, che ricorda come su questa strada che dal Tirreno arriva allo Jonio attraversando la Valle dell’Esaro, siano stati già numerosi, specie in questi ultimi anni, i sinistri stradali, purtroppo anche mortali. Tra questi l’incidente nel quale ha perso la vita un giovane centauro.
«Per un lungo tratto, da Fagnano Castello all’abitato di Guardia Piemontese, la strada è assolutamente isolata non essendo possibile effettuare chiamate tramite cellulare. La zona è, così, “non raggiungibile” da telefonia mobile e sprovvista di colonnine SOS – continua il pentastellato – e, in virtù di questo, i soccorsi sono stati avvisati in ritardo nel caso di questo incidente, facendo perdere del tempo prezioso. Il ragazzo, Manuel Cesta, è rimasto sull’asfalto per più di un’ora, cosciente, prima dell’arrivo dei primi soccorsi, e purtroppo, dopo esser giunto in ospedale, è deceduto. La vicenda ha scosso profondamente la comunità ed è stato creato, poche settimane fa, un gruppo su Facebook, dal nome “Chiediamo la copertura telefonica sulla strada delle terme” che ha superato in poco tempo le duemila adesioni. Per questo – conclude Melicchio – mi sono associato alle analoghe richieste fatte dai comuni di Fagnano Castello, San Marco Argentano e Acquappesa tramite delibere consiliari e ho chiesto l’installazione delle apparecchiature necessarie ad assicurare il collegamento ai servizi della telefonia mobile sull’intero tratto della SS 283 Strada delle Terme, come delle colonnine SOS, così da poter essere più tempestivi nei soccorsi in caso di incidente o di guasti ai tanti mezzi che circolano quotidianamente su questa arteria nevralgica per la nostra regione».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto