Coronavirus, 18 nuovi casi a Corigliano Rossano (35 nella Sibaritide)

Salgono vertiginosamente i numeri del contagio sullo jonio cosentino. Preoccupano alcuni nuovi positivi: potrebbero essere l’innesco di nuovi focolai. Quattro i guariti, un ricoverato in Rianimazione

CORIGLIANO ROSSANO La Sibaritide segue il trend – ed i numeri record – regionali. Sono 35 i casi positivi rintracciati sul territorio, 18 di cui solo a Corigliano Rossano nelle ultime 24 ore.
Difficile fare una disamina comune per comune e offrire i dati in dettaglio a causa dei problemi di tracciamento e del conseguente numero di tamponi che l’Asp di Cosenza ha iniziato a inviare a Bari. Di casi, dunque, se ne sono registrati un po’ ovunque, su tutto il territorio sibarita. Noti due nuovi casi a Cassano, tre a Oriolo, quattro a Rocca Imperiale.
Fra i casi coriglianorossanesi che preoccupano Martino Rizzo, ci sono tre situazioni che secondo il responsabile del Dipartimento Igiene e Sanità pubblica di area, potrebbero rappresentare gli inneschi di nuovi focolai. La maggior parte dei contagi, invece, risultato correlati a cluster già noti ed alcuni hanno dovuto ricorrere al ricovero in ospedale.
Non mancano, però, anche le buone notizie miste ad altre meno. Oggi sono stati dimessi quattro pazienti dal reparto Covid dell’ospedale di Rossano mentre un altro degente, invece, è stato trasferito a Cosenza dove è stato ricoverato in Rianimazione. (lu.la.)





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto