Roberto Cacciapaglia incanta la platea di “Exit”

Il pianista di fama mondiale si è esibito nell’Auditorium Guarasci di Cosenza. «La Calabria è una terra meravigliosa». Il prossimo appuntamento della rassegna è per il 12 luglio al Castello Svevo con l’attore Edoardo Leo

COSENZA Grandi consensi per il concerto di Roberto Cacciapaglia, il pianista di fama mondiale che ieri ha tagliato il nastro della seconda edizione di “Exit. Deviazioni in arte e musica”. Affascinante si è rivelato il viaggio musicale del maestro che, con il suo pianoforte, ha intrattenuto il numeroso pubblico dell’Auditorium Guarasci di Cosenza. Tantissimi i presenti, accorsi entusiasti nel cuore del centro storico nonostante la pioggia. Scrocianti pure gli applausi durante la serata all’insegna dello straordinario successo dell’artista, che ha saputo letteralmente conquistare la platea con note armoniche e sognanti. Ausiliato da sofisticati software che espandono nello spazio i suoni del pianoforte modificandone l’essenza per restituirgli la più intima natura, il compositore e pianista milanese ha eseguito i brani di maggiore successo e in particolare quelli contenuti nel lavoro discografico “Quarto Tempo” del 2017, ripubblicato in una versione celebrativa e più intima. Un evento unico nel suo genere, dunque, quello che ieri ha visto giganteggiare Roberto Cacciapaglia, che oggi ha all’attivo ben 18 album, numerose colonne sonore prestate al cinema e alla televisione, importanti collaborazioni come quella con la Royal Philharmonic Orchestra di Londra, senza contare la composizione della “Musica dell’Albero” per Expo Milano 2015. C’è da dire, inoltre, che la Città Bruzia ha rappresentato una delle sole due tappe al Sud Italia del suo tour internazionale che da ottobre proseguirà in America, Bielorussia e Cina. «La Calabria – ha dichiarato il maestro – è una terra meravigliosa. Rievoca il mito di Orfeo che con la lira incanta le creature del bosco, entra in vibrazione con la natura e abbatte persino le mura di Gerico. Sono contento di essere qui». L’intrigante concerto, che ha coniugato tradizione classica a sperimentazione elettronica, è rientrato nel cartellone di eventi della pregiata rassegna culturale siglata Piano B. Accanto alla grande musica si prevede anche il buon teatro. Il prossimo appuntamento della kermesse è infatti fissato al 12 luglio, nell’incanto del Castello Normanno Svevo. Protagonista assoluto della scena sarà l’istrionico attore Edoardo Leo con l’atteso spettacolo “Ti racconto una storia. Letture semiserie e tragicomiche”.Anche quest’anno la contaminazione tra le diverse forme d’arte si è confermata unica e non ha tradito gli ideali di “Exit”, continuando a garantire una vita di fuga dalla quotidianità e a guardare il mondo secondo un altro ritmo.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto