Presentato a Cosenza il contratto Fnsi-Uspi

Nella sede della Provincia il segretario regionale del sindacato dei giornalisti Parisi e il segretario generale dell’Uspi Vetere illustreranno i contenuti del nuovo contratto. Presenti i vertici dell’Fnsi e dell’Inpgi

COSENZA Sarà la Calabria ad ospitare la prima tappa del “giro d’Italia” che Fnsi e Uspi si apprestano ad intraprendere per presentare il primo contratto nazionale di lavoro giornalistico dedicato alla stampa periodica a diffusione locale e all’informazione on line. Carlo Parisi, segretario generale aggiunto della Fnsi e segretario del Sindacato Giornalisti della Calabria, non ci ha, infatti, messo molto a convincere Francesco Saverio Vetere, calabrese di Cosenza e segretario generale dell’Uspi, che sia proprio la città dei Bruzi la sede naturale dell’evento.
Una scelta, quella di Parisi e Vetere, immediatamente condivisa dal segretario generale della Fnsi, Raffaele Lorusso, che sarà presente con il direttore Giancarlo Tartaglia, che è anche direttore del Fondo di Previdenza Complementare, dall’Inpgi, che sarà rappresentata dal vicepresidente vicario Giuseppe Gulletta e dal direttore Mimma Iorio, e dall’Ordine dei giornalisti della Calabria, il cui presidente, Giuseppe Soluri, ha colto l’occasione per annoverare l’evento (già sulla piattaforma Sigef) tra i corsi validi per il riconoscimento dei crediti formativi ai giornalisti.
Pertanto, sabato 8 settembre, dalle ore 9.30 alle ore 13.30, nel Palazzo della Provincia di Cosenza, l’iniziativa su “Le nuove frontiere dell’informazione tra sfide e conquiste” riconoscerà 6 crediti formativi ai giornalisti che avranno l’occasione di conoscere lo stato dell’arte dell’editoria e gli strumenti, normativi e contrattuali, necessari a tutelare il giornalismo professionale di qualità. “Etica e deontologia della professione giornalistica”, “Lavoro, diritti e libertà di stampa”, “On line: rischi e opportunità”, “Qualità del lavoro giornalistico”, “Contratti di lavoro e lavoro autonomo”, “Il nuovo contratto Uspi-Fnsi”, i temi sul tappeto.
Particolare attenzione sarà, naturalmente, rivolta alla nuova sfida messa in campo dalla Federazione nazionale stampa italiana e dall’Unione stampa periodica italiana grazie ad un contratto rivolto ad un ampio settore della categoria per il quale, finora, garanzie e tutele sono state soltanto un miraggio. Un contratto rivolto non solo alle 3mila testate delle mille aziende Uspi, ma all’universo dell’on line che, bilanciando costo aziendale, diritti e tutele, offre alle aziende uno strumento sostenibile e, soprattutto, rappresenta un atto di giustizia per dare dignità a tanti giornalisti che un contratto non l’hanno mai avuto ed alle nuove figure professionali finalmente riconosciute. Saranno, inoltre, illustrati gli importanti elementi contrattuali garantiti da Inpgi, Fondo di Previdenza Complementare e Casagit che, per l’occasione, ha varato un apposito profilo Fnsi-Uspi, che sarà illustrato da Carlo Parisi, consigliere di amministrazione della Casagit in rappresentanza della Fnsi.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password