Mattarella premia una studentessa di Cosenza: è la più brava d’Italia

Maria Cristina Fiore, diplomatasi al Liceo Classico “Telesio”, ha ricevuto il riconoscimento “Alfieri del Lavoro”. I complimenti di Oliverio e Corigliano

COSENZA Maria Cristina Fiore, calabrese, diplomatasi lo scorso anno presso il Liceo Classico Europeo “B. Telesio” di Cosenza, è la studentessa più brava d’Italia, e ieri il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al Quirinale, le ha conferito il premio “Alfieri del Lavoro – Medaglia del Presidente della Repubblica”. Il dirigente scolastico del Liceo Classico “Telesio” di Cosenza, Antonio Iaconianni, al termine della cerimonia ha dichiarato: «Non nego in questo momento la mia commozione ed il mio entusiasmo: noi del Telesio abbiamo avuto il privilegio di avere Maria Cristina come nostra studentessa e posso assicurare che è una ragazza speciale, un modello per tutti, per i suoi coetanei come per noi adulti. Mi preme evidenziare che Maria Cristina è l’unica, tra i 25 alfieri del lavoro, ad aver riportato la media del 10 nel suo percorso di studi superiore: un risultato veramente straordinario e meritato. Una vera eccellenza, prima sul piano umano e poi come studentessa. Devo dire – ha continuato Iaconianni – con un pizzico di orgoglio, che la nostra scuola, particolarmente in questi ultimi anni, è fucina di grandi personalità che subito dopo il diploma si impongono sulla scena nazionale ed internazionale raggiungendo ambiziosi traguardi. Mi piace dire che esportiamo l’immagine migliore della Calabria e del Sud nel mondo. È questo un premio – ha concluso il preside – che sentiamo anche nostro, del nostro Liceo, della nostra terra: Maria Cristina in questi anni di Liceo Classico Europeo ha alimentato una visione cosmopolita ed aperta del mondo e della cultura, senza trascurare con lo studio delle lingue classiche, i profondi legami con le nostre origini e questo straordinario riconoscimento si deve al suo carattere solare e alla serietà professionale che mette in ogni sua attività. A lei, alla sua mamma ed al suo papà giungano i nostri più cari auguri».

LE CONGRATULAZIONI DI OLIVERIO E CORIGLIANO Il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio e l’assessore regionale all’Istruzione, Maria Francesca Corigliano esprimono vivo compiacimento per l’Attestato d’Onore di Alfiere del Lavoro conferito dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alla giovane Maria Cristina Fiore, studentessa del Liceo Classico Europeo “B. Telesio” di Cosenza in una cerimonia ufficiale al Palazzo del Quirinale a Roma.
«Ci complimentiamo con Maria Cristina Fiore e con i suoi familiari per l’importantissimo riconoscimento che riempie di orgoglio tutti i calabresi. È motivo di vanto, infatti, poter sapere che il merito e l’impegno nello studio di una studentessa calabrese siano riconosciuti dalla più alta istituzione del nostro Paese. Maria Cristina, pur così giovane, ha già ottenuto risultati ragguardevoli nella sua carriera scolastica, con una media del 10 in una delle scuole più antiche e apprezzate della Calabria, il Liceo Classico Telesio di Cosenza, al cui personale docente e al dirigente scolastico vanno i nostri ringraziamenti. Questo benemerenza ottenuta da Maria Cristina, con il miglior rendimento scolastico tra i venticinque studenti italiani premiati da Mattarella, è un messaggio rivolto a tutti i giovani calabresi affinché possano trovare conferma, una volta di più, che l’applicazione negli studi premia e costituisce l’investimento migliore che possa farsi per il proprio futuro. Per questo, come Regione, siamo impegnati a garantire il più possibile il diritto allo studio di tutti gli studenti calabresi e a moltiplicare le occasioni di formazione di qualità nel percorso scolastico e in quello universitario, per cui abbiamo programmato, assegnato e speso ingenti risorse, nell’interesse esclusivo dei figli di questa terra e della Calabria di domani. A Maria Cristina i migliori auguri per il suo avvenire».
Qualche mese fa ulteriore occasione di soddisfazione per la giunta regionale fu la notizia riguardo un’altra brillante giovane studentessa calabrese, Miriam Giorgi, originaria di San Luca, insignita del titolo di Alfiere della Repubblica dal Presidente Mattarella e giovanissima autrice di racconti che la Regione ha invitato all’ultimo Salone Internazionale del Libro di Torino del maggio scorso.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto