Rapani: «Unito il centrodestra vince sempre». E (ri)lancia Wanda Ferro

Il coordinatore regionale di FdI: «Non ci sentiamo i cugini poveri di nessuno. Pronti ad accettare un’altra candidatura, ma decidiamo insieme»

di Luca Latella
CORIGLIANO ROSSANO
Se il centrodestra è unito, «vince sempre». Lo dimostrano l’Abruzzo, la Sardegna, la Basilicata. In Calabria, invece, come sempre non mancano gli screzi. Scaramucce pre elettorali o vere proprie rotture?
Nessuno si vuole permettere il lusso di “rompere” e in questo senso possono essere interpretate le frasi “calmierate”, ma allo stesso tempo determinate, di Ernesto Rapani, coordinatore regionale di Fratelli d’Italia che, per certi versi, risponde a Jole Santelli (qui la nostra intervista).
Rapani propone Wanda Ferro e rammenta a tutti come nella coalizione non ci debbano essere padri e padroni perché soltanto col lavoro sinergico si raggiungono i grandi obiettivi.
«Le fughe in avanti – dice al Corriere della Calabria Rapani – quasi mai fanno vincere le partite, perché le squadre calate dall’alto e i capitani imposti non aggregano. Si vince, invece, quando si concordano le donne e gli uomini sui quali puntare perché rappresentano le scelte condivise migliori. Noi di Fratelli d’Italia non ci sentiamo secondi a nessuno e pretendiamo di essere trattati non certamente come i cugini poveri, tutt’altro. Possiamo vantare uomini, donne, progetti, esperienza, competenza, capacità e determinazione ed al momento opportuno chiederemo di ritrovarci insieme per discutere di progetti, obiettivi, candidature e naturalmente non faremo certamente mancare il nostro contributo. Se dovessimo renderci conto – avanza il coordinatore regionale di Fratelli d’Italia – che ci potrebbe essere candidatura più autorevole, allora saremo pronti a prenderne atto, ma fino a quel momento non possiamo non ritenere quale candidatura più accreditata quella di Wanda Ferro, oggi deputato, l’unica àncora in mezzo allo tsunami giallo di un anno fa che proprio negli ultimi dodici mesi si è strenuamente impegnata a tutela dei calabresi e della Calabria».
Segnali chiari, insomma, quelli lanciati di Rapani, forte dei risultati che Fdi sta ottenendo nelle competizioni regionali. E che, ne sembra convinto, anche in Calabria si registreranno grazie a una «crescita esponenziale frutto della sinergia tra i referenti territoriali, la deputazione regionale e quella nazionale, con risultati che ricadranno a cascata sulle prossime Europee e Amministrative».
Su tutto, pero, aleggia un concetto cristallino: «Uniti si vince, l’obiettivo deve essere un centrodestra unito con una scelta a governatore condivisa». (redazione@corrierecal.it)







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto