Il sindaco di Cosenza: «Qualcuno intende la politica come lotta mafiosa»

Il commento di Occhiuto dopo i due nuovi avvisi di garanzia. «Gli avversari vogliono farmi fuori. Ma continuerò a lavorare per il bene della città e della regione»

COSENZA «In questo modo è veramente difficile fare l’amministratore perché ci sono quelli che intendono la politica quasi come fosse una lotta mafiosa e denunciano e complottano ai danni degli avversari con l’intento di farli fuori». Lo afferma, in una dichiarazione, il sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, in merito ai due avvisi di garanzia notificatigli dalla Procura della Repubblica (qui la notizia). «Nonostante il dispiacere e l’amarezza di subire ogni giorno tali comportamenti scorretti – ha aggiunto Occhiuto – continuerò a lavorare come ho sempre fatto e ad adoperarmi per il bene della mia città e della mia regione».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto