Marcello Manna di nuovo sindaco. «Sconfitte alleanze preoccupanti» – VIDEO

A Rende il primo cittadino uscente si lascia alle spalle Principe al ballottaggio. «Indietro non si torna. I rendesi hanno deciso di mandare a casa il vecchio apparato politico. Questa vittoria è un messaggio per la regione»

di Michele Presta
RENDE Bagordi e bollicine su Viale Rossini. La festa rendese per il “Manna bis” è cominciata a poche centinaia di metri dal municipio per poi continuare lungo tutte le strade della città. Marcello Manna è di nuovo il sindaco della città di Rende, contro il “socialista” Sandro Principe lo scontro è stato vivo e acceso solo per una manciata di minuti. Il sughero dalla prima bottiglia magnum di spumante è saltato fuori già a mezzanotte, proprio al primo sorpasso tondo con uno scarto di mille voti. Il 57% delle persone che si sono recate alle urne ha accordato la preferenza al sindaco uscente, il 43% invece avrebbe gradito un ritorno di Sandro Principe. Un pensiero a caldo per l’alleanza imbastita dallo sfidante sconfitto con Mimmo Talarico, Sergio Tursi Prato ed Eleonora Cafiero. «Il significato politico di questa vittoria va oltre il mero risultato elettorale –dichiara Marcello Manna –. C’erano delle alleanze molto strane e molto preoccupanti, ma soprattutto c’era l’apparato della vecchia politica. La vittoria di oggi altro non è che la palese volontà di dare alla città una nuova direzione; non si tratta solamente dell’elezione di un sindaco ma di un messaggio che la città di Rende ha voluto dare all’intera regione. È dalla nostra città che può partire un percorso nuovo della politica anche nella nostra regione. La mia vittoria è tutto merito dei cittadini di Rende che hanno capito che non solo indietro non si torna ma che c’è bisogno di una classe politica nuova di progetti e idee nuove, si era creato un vecchio apparato che non aveva ragion d’essere». Festa e testa. «Adesso dobbiamo continuare il nostro percorso amministrativo, con le cose che stiamo facendo, che abbiamo fatto e che abbiamo intenzione di realizzare per la città. Rende è un modello che può contaminare la nostra area urbana».

LA NUOVA MAGGIORANZA In attesa della convalida da parte dell’ufficio elettorale, siederanno insieme a Marcello Manna nel consiglio comunale: Mario Rausa, Franchino De Rango, Pamela Fanello, Chiara Lolli, Pino Munno, Luigi Superbo, Eugenio Aceto, Pierpaolo Iantorno, Gaetano Morrone, Romina Provenzano, Annamaria Artese, Marco Greco, Giovanni Gagliardi, Fabrizio Totera, Domenico Ziccarelli. (m.presta@corrierecal.it)







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto