Una nuova risonanza magnetica per l’ospedale di Cosenza

Ridotti i tempi della lista d’attesa unica con l’Asp di Cosenza. In funzione anche il nuovo impianto di osmosi. E a breve entrerà in funzione la Tac già installata e collaudata

COSENZA L’ospedale dell’Annunziata può contare su una nuova risonanza magnetica e un nuovo impianto di osmosi.
«La risonanza, una Akieva, capace di proiettare un campo magnetico della potenza di 1,5 Tesla, in funzione già dalla fine di giugno, ha già notevolmente ridotto i tempi della lista d’attesa unica con l’Asp di Cosenza – si legge in una nota dell’Azienda ospedaliera –. La potenza del campo magnetico, inoltre, consente l’impiego diagnostico per le indagini neurologiche. Da oggi entra anche in funzione il nuovo impianto di osmosi: dopo venti anni, va in soffitta il vecchio impianto, che nelle scorse settimane aveva creato disagi ai pazienti, in trattamento dialitico. Il nuovo impianto – recita la nota –, di ultima generazione, acquistato in tempi record dal precedente managment guidato da Achille Gentile, rappresenta un sistema di alta qualità per la depurazione delle acque impiegate nel trattamento emodialitico e che contribuirà a migliorare il servizio sia in termini qualitativi che quantitativi. A breve entrerà in funzione anche la nuova Tac, già installata e collaudata: sono in fase di ultimazione le attività di schermatura protezionistica dei locali».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto