Regionali, AreaDem “vota” Oddati: «Serve forte discontinuità»

L’area legata a Franceschini condivide «pienamente» le decisioni del Pd nazionale: «In Calabria partito in forte difficoltà, smantellata la rete dei circoli»

CATANZARO AreaDem Calabria, l’area che si richiama alle posizioni dell’ex ministro Dario Franceschini (e in Calabria è rappresentata, tra gli altri, dal consigliere regionale Domenico Bevacqua e dagli ex parlamentari Franco Laratta e Nicodemo Oliverio) chiede al Pd, per la Calabria “un segnale di discontinuità per affrontare il difficile momento che stiamo vivendo”.
“Riteniamo di particolare importanza – si legge in una nota -, in questo particolare momento storico, dare alla Calabria una nuova opportunità, in grado di rispondere alle esigenze di una società completamente cambiata, con prospettive totalmente nuove, che chiede una nuova classe dirigente in grado di affrontare al meglio le sfide del momento. Non crediamo sia necessario dare giudizi, pagelle, esprimere valutazioni. Non è questo il momento, ma di certo le condizioni del Partito democratico in Calabria sono tali da non poter affrontare la situazione attuale, essendo completamente smantellata la rete territoriale, dismessa la rete dei circoli, con una gravissima difficoltà per il partito di muoversi e di decidere. E i risultati elettorali di questi ultimi anni lo dimostrano ampiamente. Questo momento straordinario lo dobbiamo affrontare tutti insieme. Perché lo dobbiamo alla Calabria, ormai prossima alle nuove elezioni regionali. Lo dobbiamo ai nostri elettori e a tutti i calabresi”.
“Nessun risultato – continua la nota – appare scontato o definitivo. Ma se vogliamo giocare una partita con la decisa speranza di competere e vincere, c’è assoluto bisogno di segnali forti, di scelte coraggiose, di forte discontinuità. Bene Oddati che nelle sue ultime espressioni evidenzia la forte necessità di un forte segnale di cambiamento in Calabria”. L’endorsement alle parole di Oddati apre una faglia manifesta nel partito calabrese, quantomeno con quella parte del Pd che chiede le primarie e sostiene l’annunciata candidatura di Mario Oliverio.
AreaDem, dunque, si schiera dalla parte del Pd nazionale, di cui condivide “pienamente” le decisioni “esternate anche di recente dal segretario nazionale Nicola Zingaretti, dal responsabile nazionale per il Mezzogiorno Nicola Oddati e dal commissario regionale Stefano Graziano, confidando nel senso di responsabilità di ognuno di noi e nell’unità del gruppo dirigente e di tutti gli iscritti del Partito democratico”.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto