Sanità, scelti i nomi dei manager “mancanti” per Asp e ospedali

La struttura commissariale indica i commissari per le Asp di Cosenza, Vibo e Reggio e un “capo” unico per le aziende ospedaliere di Catanzaro. Ora tocca a Oliverio

CATANZARO Sono quattro i nomi “offerti” dal commissario al Piano di rientro Saverio Cotticelli alla Regione: tra questi, dopo una selezione che ha visto interessati quasi 200 candidati. Al governatore Mario Oliverio e al direttore generale del dipartimento Tutela della Salute Antonio Belcastro arriva una lista pensata per colmare i vuoti rimasti anche dopo i precedenti tentativi di trovare dei manager per le Aziende del sistema sanitario regionale. Ne dà notizia il Quotidiano del Sud. L’indicazione per l ‘Asp di Cosenza è quella di Daniela Saitta, 52 anni, messinese, docente di Matematica Finanziaria nella facoltà di Economia de La Sapienza di Roma. Per il Grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria, è stata “suggerita” Iole Fantozzi , 58 anni, cosentina, ingegnere civile dell’Asp di Cosenza. Per l ‘Asp di Vibo Valentia invece la scelta è ricaduta su Giuseppe Giuliano, 53 anni, attuale direttore generale facente funzioni dell ‘Azienda ospedaliera universitaria Mater Domini di Catanzaro. A Catanzaro, invece, potrebbe andare Giuseppe Zuccatelli, 75 anni di Cesena, ex subcommissario in Abruzzo che ha già collaborato con l’attuale vice di Cotticelli Maria Crocco. Zuccatelli dovrebbe gestire il Pugliese-Ciaccio di Catanzaro e l’azienda universitaria Mater Domini. Ora la palla passa alla Regione. Se, come accaduto nel precedente “tentativo”, il governatore deciderà di optare per il “silenzio” rispetto alle proposte (Oliverio non condivide l’impostazione del Decreto Calabria), la lista con i nomi andrà al ministero della Sanità.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto