«Aggredito a bastonate Gip del Tribunale di Cosenza»

L’associazione nazionale magistrati rende noto l’episodio accaduto a Giuseppe Greco. «Esprimiamo massima solidarietà. Episodi così efferati dimostrano come in questo momento i magistrati siano esposti a continui attacchi che tendono a delegittimarne l’operato»

COSENZA «La sottosezione Anm (Associazione Nazionale Magistrati) di Cosenza, dopo aver appreso dell’agguato subito dal collega Giuseppe Greco, aggredito nel seminterrato del garage della propria abitazione, in orario notturno, da due malfattori armati di bastoni e col volto travisato, intende esprimere tutto il proprio sconcerto e sdegno per il grave episodio verificatosi, rappresentativo evidentemente di una subcultura della violenza che merita di essere censurata pubblicamente e perseguita penalmente». Questa la denuncia dell’associazione dei magistrati che rendono pubblico l’agguato accorso al giudice per le indagini preliminari in servizio al tribunale di Cosenza.«Al collega va la piena solidarietà di tutta la sottosezione che coglie l’occasione per sottolineare che episodi così efferati dimostrano come in questo particolare momento storico i magistrati siano esposti a continui attacchi che tendono a delegittimarne l’operato e che in taluni casi, seppure sporadici, sconfinano addirittura in aggressioni fisiche violente. Purtuttavia simili gesti non intimoriscono, né condizionano l’esercizio delle funzioni giurisdizionali che resta immune da certe azioni inutilmente dimostrative, inidonee ad esercitare qualsiasi forma di pressione sul singolo magistrato o sulla intera categoria».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto