Cosenza, troupe di Striscia aggredita da parcheggiatori abusivi – VIDEO

L’inviata della trasmissione “Erica senza k” e due operatori sono stati aggrediti fuori lo stadio. Fermati gli aggressori. La solidarietà di Occhiuto: «episodio da condannare con fermezza»

COSENZA «Erica senza k è stata aggredita insieme alla sua troupe a Cosenza». È quanto denuncia una nota della redazione di Striscia la notizia, la popolare trasmissione che va in onda sui canali Mediaset. «La nostra inviata e due operatori – raccontano – si trovavano nei pressi dello stadio ieri sera intorno alle 20,30 (lunedì 20 gennaio, ndr) per realizzare un servizio sui parcheggiatori abusivi che si affollano nei pressi della struttura sportiva durante le partite. La situazione è degenerata nel giro di pochi istanti, quando Erica ha provato a chiedere spiegazioni ad alcune di queste persone sul loro operato. Uno di loro si è avventato sui nostri collaboratori per evitare di essere ripreso, ha preso per la gola uno dei cameraman e lo ha sbattuto contro alcune auto».
«Nella colluttazione – aggiungono – è intervenuta anche la nostra inviata per cercare di fermare il parcheggiatore infuriato. La diatriba è durata solo pochi minuti. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine in servizio nei pressi dello stadio che hanno bloccato gli aggressori e acquisiranno le immagini realizzate dalla nostra troupe». «La prognosi per i due operatori e per la nostra inviata – segnalano – è di sette giorni. Da referto medico Erica ha rimediato cervicalgia e lombalgia postraumatica, oltre a una distorsione al ginocchio e alla caviglia sinistra». «I due cameraman, Ciro e Simone – conclude la nota della redazione di Striscia – hanno rimediato rispettivamente: trauma mandibolare, distorsione cervicale, contusione lombare e distorsione al ginocchio destro uno; distorsione cervicale, trauma cranico e contusione alla coscia sinistra l’altro».
LA SOLIDARIETÀ DI OCCHIUTO  Il sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, ha espresso solidarietà all’inviata di Striscia la notizia e agli operatori televisivi. «Stigmatizzo fortemente il vile episodio verificatosi ieri sera – ha detto il Sindaco in una dichiarazione – un episodio da condannare con fermezza e che non appartiene alla nostra civilissima città. Ad Erica e ai suoi collaboratori va la nostra solidarietà e la nostra vicinanza, augurando loro una pronta guarigione ed una immediata ripresa della loro meritoria attività professionale». Il Sindaco Occhiuto si è inoltre complimentato con le forze dell’ordine per aver individuato prontamente i responsabili della grave aggressione «che suscita sdegno e riprovazione – ha aggiunto – perché diretta nei confronti di persone che stavano attendendo al proprio ruolo di informare l’opinione pubblica».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto